Dopo le sorprese arrivate in diverse coppe nazionali, dove squadre di categorie inferiori hanno avuto la meglio su club ben più blasonati, stasera è stata la volta dell'Atletico Madrid, che è stato eliminato  agli ottavi di finale di Copa del Rey dopo il 3-3 in casa con il Girona. I colchoneros avevano pareggiato per 1-1 la gara di andata fuori casa e questo faceva ben sperare i ragazzi di Diego Pablo Simeone ma l'Atletico Madrid è stato freddato al Wanda Metropolitano da un goal dell'ex attaccante della Roma Seydou Doumbia. Griezmann & co hanno faticato molto e quando proprio la punta francese aveva realizzato il 3-2, e tutto sembrava incanalato verso sul passaggio del turno, è arrivata la rete dell'attaccante ivoriano. Per l'Atletico sono andati in goal l'ex milanista Kalinic e Angelito Correa mentre per il Girona hanno timbrato il cartellino Valery Fernandez e una vecchia conoscenza della Serie A come Christian Stuani. 

Il Girona è una vera e propria bestia nera per Simeone, visto che da quando la squadra è salita in Primera Division sono arrivati cinque pareggi per i colchoneros. Insieme a Maiorca e Racing Santander sono gli unici club che con El Cholo alla guida i biancorossi non sono mai riusciti a sconfiggere.

https://youtu.be/kAvl3eUXejE

Siviglia e Real ai quarti

Perde anche il Siviglia, in casa contro l'Athletic Bilbao per un goal di Gorka Guruzeta, ma gli andalusi avanzano comunque ai quarti grazie alla vittoria per 3-0 nella gara d'andata nei Paesi Baschi. Anche il Real Madrid è uscito sconfitto nella gara di ritorno contro il Leganes per 1-0, rete di Martin Braithwaite, ma i blancos avevano messo al sicuro la qualificazione già nella prima gara al Santiago Bernabeu (3-0). Domani sera il Barcellona dovrà cercare di ribaltare il 2-1 subito contro il Levante all'andata.