Cinque giocatori brasiliani, due peruviani, un argentino, un uruguagio, un colombiano e un cileno integrare il ‘Dream Team' della Copa America Brasile 2019 scelti dagli allenatori che compongono il Grupo de Estudio Técnico (GET) della Confederación Sudamericana de Fútbol (Conmebol). Per gli allenatori che compongono questo gruppo la squadra ideale del torneo, che si è concluso domenica con la vittoria del Brasile, è composta dal portiere Alisson Becker (Brasile); i difensori Dani Alves (Brasile), José Giménez (Uruguay), Thiago Silva ( Brasile) e Miguel Trauco (Perù); a centrocampo sono stati scelti Arthur (Brasile), Leandro Paredes (Argentina) e Arturo Vidal (Cile) e in attacco ci sono James Rodríguez (Colombia), Paolo Guerrero (Perù) e Everton (Brasile).

Escluso Lionel Messi dalla top 11

La nazionale che porta più giocatori nella top 11 è il Brasile, che al Maracanà di Rio de Janeiro ha vinto il suo nono titolo battendo in finale per 3-1 il Perù, selezione di cui sono stati scelto due giocatori. L'Argentina, che ha raggiunto il terzo posto dopo aver vinto per 2-1 in Cile nella "finalina", ha contribuito al un giocatore, il centrocampista Leandro Paredes, mentre la grande stella Lionel Messi, espulso nella partita di sabato con la Roja e protagonista di grandi polemiche dopo le accuse Conmebol di aver favorito il Brasile nel torneo, non è stato tenuto in considerazione. Del Cile, anziane che ha chiuso al quarto posto dopo aver vinto le due precedenti edizioni, è stato inserito il condottiero Arturo Vidal.

Da chi è composto il Grupo de Estudio Técnico (GET)

Gli allenatori che hanno scelto la squadra ideale sono Nery Pumpido, il portiere campione del mondo con l'Argentina in Messico 1986; il colombiano Francisco Maturana, il brasiliano Dorival Júnior, il boliviano Julio Cesar Baldivieso, il venezuelano Cesar Farias, gli uruguaiani Gerardo Pelusso e Daniel Bañales e il paraguaiano Ever Almeida.