Si chiude con un successo dell'Uguruay sul Cile il girone C della Copa America 2019. Nel match numero 600 della storia della manifestazione, la Celeste batte per 1-0 la Roja grazie a un gol di Edinson Cavani e ottiene il primato del girone. Nell'altra gara del gruppo, Giappone ed Ecuador fanno 1-1, qualificando il Paraguay come seconda migliore terza.

Partenza sprint per il Cile, ma all'intervallo è 0-0

Avvio movimentato per le due squadre, nonostante entrambe siano certe di accedere ai quarti di finale, ma col Cile che vorrebbe preservare il primato del girone. Per farlo, alla Roja sarebbe sufficiente un pareggio, e per questo motivo gli uomini di Reinaldo Rueda provano a spingere fin dai primi minuti, andando alla conclusione per due volte con Sanchez.

Le squadre si allungano e al 19′ arriva il primo squillo dell'Uruguay, con un tiro dal limite di Giorgian De Arrascaeta che termina alto di poco. Tre minuti dopo Suarez spreca un'ottima occasione a tu per tu con Arias. I ritmi restano alti e i centrocampisti del Cile sono costretti agli straordinari (Medel in particolare), mettendo in atto un pressing alto ed asfissiante per bloccare sul nascere la manovra dell'Uruguay. Il primo tempo termina 0-0 senza altre importanti emozioni, ma la Roja dà la sensazione di essere più pericolosa, grazie a un Sanchez molto coinvolto nella manovra offensiva.

La heatmap di Sanchez nel primo tempo. Per il cileno ben 32 tocchi di palla nei primi 45’
in foto: La heatmap di Sanchez nel primo tempo. Per il cileno ben 32 tocchi di palla nei primi 45’

Testa di Cavani: l'Uruguay vince e domina il girone

Il primo acuto della ripresa è ancora firmato Alexis Sanchez: il Niño Maravilla ci prova dal limite mandando alto di un soffio. Nel secondo tempo è dominio Cile, ma la Roja non riesce a sfondare il muro difensivo dell'Uruguay. La Celeste passa in vantaggio all'82' grazie allo stacco di testa di Cavani e si porta a casa i 3 punti, scavalcando il Cile e conquistando il primo posto nel girone.

Giappone-Ecuador, pari beffa: passa il Paraguay

Il pareggio era l'unico risultato che non andava bene a nessuna delle due. Giappone ed Ecuador si sono giocati all'ultimo match del girone la qualificazione ai quarti come seconda migliore terza, ma con il risultato finale di 1-1 ad accedere alla fase finale della competizione è il Paraguay, che nel gruppo B ha chiuso anch'esso con appena 2 punti, ma che gode di una differenza reti migliore di quella degli asiatici.