Gli Stati Uniti vogliono evitare l'assenza totale di calcio durante nell'estate del 2020 nel Nuovo Continente e stanno cercando di organizzare un torneo congiunto tra le squadre nazionali della CONCACAF e quella della CONMEBOL per il mese di giugno dell'anno prossimo. Se ciò dovesse verificarsi la manifestazione dovrebbe giocarsi contemporaneamente all'Europeo itinerante che si disputerà nel Vecchio Continente. Carlos Cordeiro, presidente della United States Soccer Federation (US Soccer), ha inviato una richiesta alle autorità di Conmebol e alle 10 selezioni dell'America Latina e a questi team andrebbero aggiunti i sei paesi di Concacaf: molto probabilmente il tutto potrebbe e svolgersi con una fase a gironi e turno di eliminazione prima di determinare un campione.

Va ricordato che nel 2016 la Copa America del Centenario è stata organizzata proprio negli Stati Uniti è ha visto una buona cassa di risonanza in tutto il mondo. La Conmebol aveva già annunciato farà una nuova Copa America dal 2020 in modo che da quel momento si potesse giocare ogni quattro anni e le partite del torneo continentale avessero concomitanza con la competizione europea.

L'evento genererebbe circa 200 milioni di dollari da condividere tra le squadre partecipanti e la loro federazione. Il vincitore da solo riceverà 11 milioni di dollari. La proposta degli Stati Uniti sarà discussa a Miami, in vista della riunione del Comitato esecutivo Fifa del 15 marzo. C'è già  il consenso di Concacaf visto che la Confederazione del Nord, Centro America e Caraibi ha pubblicato una dichiarazione ufficiale:

Consideriamo questa opportunità in modo positivo perchè non è destinata a sostituire le future edizioni della Coppa d'Oro (il torneo di punta tra le nazioni in Concacaf), e concorda con la nostra idea di continuare ad offrire alle nostre associate l'opportunità di partecipare al calcio di alto livello.

L'iniziativa verrà portata a termine o si procederà con una nuova formula della Copa America? Lo sapremo presto.