Cristiano Ronaldo ha segnato contro il Deportivo Alavés i suoi goal numero 299 e 300 nel campionato spagnolo. Dal suo approdo in Liga, il fuoriclasse portoghese ha giocato 285 partite e, provando a fare un rapido conto, nove stagioni dopo si può dire che la sua media-reti per partita è di 1,04. Una cosa mai vista prima tra i migliori marcatori nella storia della Liga. Il calciatore del Real Madrid ha avuto bisogno di 41 partite in meno rispetto a Lionel Messi per raggiungere quota 300 goal visto che l'argentino ha raggiunto tale cifra alla gara numero 326 ed è l'unico che precede CR7 nella classifica dei migliori marcatori della Liga con 368 goal.

Classifica marcatori storica della Liga

Messi 368 goal-406 partite (0.90 goal/match)
Cristiano Ronaldo 300 goal-285 partite (1.04 goal/match)
Zarra 251 goal-277 partite (0,90 goal/match)
Hugo Sánchez 234 goal-347 partite (0,67 goal/match)
Raúl 228 goal-550 partite (0,41 gol/match)
Di Stéfano 227 goal-329 partite (0,68 goal/match)
César 222 goal-353 partite (0,62 goal/match)
Quini 219 goal-448 partite (0,48 goal/match)
Pahiño 210 goal-278 partite (0,75 gol/match)
World 195 goal-229 partite (0,85 goal/match)

Ronaldo non perdona: 31 squadre colpite

Sono 31 le squadre a cui Ronaldo ha fatto goal dal suo arrivo al Real Madrid ed è l'unico giocatore nella storia del Real Madrid che ha raggiunto la cifra di 300 goal nella storia del torneo nazionale. Solo due squadre che ha affrontato in Liga non sanno ancora cosa significa prendere goal da Cristiano e sono il Leganes e il Girona. Nonostante i tanti discorsi fatti nelle ultime settimane i numeri di Cristiano in questa stagione sono all'altezza: è a quota 28 goal e 5 assist in 31 partite, 12 nelle ultime 7 gare disputate. Inoltre, al momento del suo secondo gol con l'Alavés, ha eguagliato 28 reti segnate da Leo Messi in tutte le competizioni quest'anno avendo giocato sette partite in meno dell'argentino. La crisi e le polveri bagnate del numero 7 con la maglia blanca sembrano essere un lontano ricordo.

A segno anche Bale e Benzema

Le reti potevano essere tre ma all’89’ Ronaldo ha ceduto il rigore al compagno di squadra Karim Benzema che, come al solito, ha problemi a trovare la via della rete nonostante la sua utilità al reparto d'attacco. Oggi Zidane può esser soddisfatto perché è andato in goal tutto il tridente: oltre a Ronaldo e Benzema è tornato al goal anche Gareth Bale dopo un mese.