La Juventus dopo ave conquistato la finale di Coppa Italia per il quarto anno consecutivo entra in un momento caldissimo. Sabato i bianconeri all’Olimpico affronteranno la Lazio, terza in classifica e scottata dall’eliminazione nella semifinale di Coppa Italia, mentre mercoledì prossimo i Campioni d’Italia giocheranno a Wembley contro il Tottenham negli ottavi di ritorno di Champions. Allegri non sa ancora se in queste due sfide avrà a disposizione Gonzalo Higuain, che non ha ancora recuperato dal problema alla caviglia.

L’infortunio alla caviglia di Higuain

L’argentino ha subito un infortunio alla caviglia nei primi minuti del match con il Torino. Il ‘Pipita’ cercando di evitare l’impatto con il portiere Sirigu mise male il piede e finì ko. In un primo momento l’infortunio sembrava serissimo, poi dopo gli esami la grande paura è passato e si è scoperto che Higuain avrebbe saltato al massimo un paio di partite. Il centravanti juventino non era stato incluso nell’elenco dei convocati per il match di campionato con l’Atalanta, come previsto. Ma a sorpresa è stato escluso per il match di Coppa Italia con i bergamaschi e questo senza dubbio non è stato un buon segno.

Allegri e le condizioni di Higuain

Allegri dopo il match con l’Atalanta ha fatto capire che difficilmente Higuain sarà disponibile contro la Lazio sabato pomeriggio e pare difficile vedere il ‘Pipita’ nuovamente al centro dell’attacco contro il Tottenham, a cui ha realizzato una doppietta nella gara d’andata. Le parole di Allegri: “Ha ancora dolore sulla caviglia e per sabato i tempi sono stretti, speriamo di averlo mercoledì”.

Come giocherà la Juve contro Lazio e Tottenham

La Juventus non ha a disposizione nemmeno Cuadrado e Bernardeschi, che saranno sicuramente fuori per qualche settimana. Allegri è riuscito almeno a recuperare Dybala, che da due mesi non gioca un match per intero e che dal 6 gennaio non parte dal primo minuto. L’argentino probabilmente sarà in campo dall’inizio contro la Lazio e con lui nel tridente ci dovrebbero essere Douglas Costa e Mandzukic, ma qualche sorpresa potrebbe esserci perché i tre attaccanti rimasti in rosa dovranno giocare anche contro il Tottenham. E la possibilità di vedere Alex Sandro o Pjanic nel tridente non è affatto remota.