Gigi Di Biagio è stato nominato ufficialmente Commissario Tecnico ad interim della Nazionale. L’ex calciatore di Inter e Roma guiderà gli azzurri nelle amichevoli di lusso in programma a fine marzo contro l’Argentina (all’Ethiad Stadium di Manchester) e l’Inghilterra (a Wembley). Poi forse potrebbe sedersi ancora sulla panchina dell’Italia nelle amichevoli di giugno. Di Biagio dovrebbe lasciare il posto a un altro tecnico, ma una chance di rimanere ce l’ha e per questo cercherà di giocarsi la sua chance al meglio.

Come giocherà l’Italia con Di Biagio

L’unica certezza al momento è il modulo. Perché da ‘figlio calcistico di Zeman’ Di Biagio ha scelto il 4-3-3 come modulo per l’Under 21, è stato lo schieramento ufficiale lo scorso anno nell’Europeo di categoria e lo è anche per la nuova Under. E il 4-3-3 è anche lo schema che adottano il Napoli e la Juventus, le prime due della classe in Serie A. Di Biagio si trova in una situazione particolare perché non avrà molti giocatori che avanti con l’età hanno chiuso con l’azzurro (Buffon, De Rossi, Barzagli e forse Chiellini) e dovrà lanciare alcuni giovani che sono cresciuti con lui con l’Under.

Chi potrà lanciare Di Biagio in Nazionale

Un paio di fedelissimi il nuovo c.t. ad interim li ha e potrebbe portarli con sé. Innanzitutto c’è Benassi della Fiorentina, convocato 32 volte da Di Biagio, che sta disputando un discreto campionato con i viola. Poi naturalmente vanno fatti i nomi di Berardi, 23 presenze con il c.t., e di Rugani, che sta giocando poco con la Juventus. Non dovrebbero avere chance invece altri due giocatori che hanno giocato tanto con Di Biagio ai tempi dell’Under 21: Cataldi e Bardi. In rampa di lancio invece ci sono, oltre a Romagnoli e Bernardeschi già convocati da Ventura, sono soprattutto Pellegrini, Caldara e soprattutto Federico Chiesa, che sta bruciando le tappe.

Chi sarà confermato dal nuovo c.t.

Il 4-3-3 toglie il posto in squadra al ‘Gallo’ Belotti, autore di soli 3 gol finora, a cui verrà preferito Ciro Immobile, capocannoniere della Serie A e in lizza per la Scarpa d’Oro. Il posto fisso in squadra lo avranno con certezza Verratti, Insigne e Donnarumma, le colonne da cui dovrà ripartire la Nazionale, reduce dal fallimento di Ventura.

La possibile Italia di Di Biagio

Il nuovo capitano, se anche Chiellini abbandonerà l’azzurro, sarà Leonardo Bonucci che anche in Nazionale potrebbe far coppia con Romagnoli. Tra i pali Donnarumma, che ufficialmente erediterà il posto di Buffon. Sulle fasce Darmian e Florenzi. A metà campo dovrebbero essere confermati Verratti e Jorginho, al loro fianco ci potrebbe essere Pellegrini. In avanti invece sicuri Immobile e Insigne, che con la Svezia a Milano non giocò, sembrano certi del posto. Con loro magari Chiesa.