La Serie A è ripartita. Dopo la giornata di stop per la tragica scomparsa di Davide Astori, ricordato su tutti i campi e in particolare a Firenze, la giostra del campionato è ripartita con la Juventus che continua la sua marcia in vetta, mettendo pressione al Napoli, mentre arrivano le sorprese da Cagliari e Crotone dove Lazio e Samp non vanno, rispettivamente, oltre un pareggio e una sconfitta. Tutto riaperto in zona salvezza dopo il risultato del derby di Verona, la vittoria dei calabresi sul Doria e il pari tra Sassuolo e Spal. Importante vittoria dell'Atalanta in casa del Bologna per la zona Uefa: la decide Marten de Roon. Sono stati realizzati 15 goal (19 compresi gli anticipi), 10 in casa e 5 in trasferta che hanno portato a tre vittorie tra le mura amiche, una in trasferta e due pareggi.

Come già anticipato, la Lazio ha pareggiato in casa del Cagliari per 2 a 2 nei minuti di recupero con Immobile che di tacco ha regalato un punto insperato ai suoi compagni dopo che i biancocelesti erano andati sotto a causa di un calcio di rigore realizzato da Barella intorno alla metà della ripresa. Biancocelesti non brillanti alla Sardegna Arena ma quando si ha un attaccante così è possibile tutto: il numero 17 con la rete di oggi si conferma in testa alla classifica a quota 25. La squadra capitolina grazie a questo pareggio è salita a quota 53 e guarderà con molta attenzione lo scontro di stasera tra Inter e Napoli, visto che i nerazzurri sono a due lunghezze dai biancocelesti. I sardi sono sempre andati in vantaggio, prima con Pavoletti e poi con Barella, ma alla fine si sono fatti nei secondi finali.

Ciro "la furia": 24° goal in campionato

Non smette di segnare il numero 17 della Lazio e la rete di oggi a Cagliari è fondamentale per la corsa Champions League. Ciro Immobile è "on fire" come direbbero gli inglesi ma quello di oggi non è nemmeno un goal facile da raccontare perché la punta biancoceleste ha raccolto un cross dalla sinistra e con un colpo di tacco incredibile ha beffato il povero Cragno che, provando a ritornare in posizione, è sbattuto sul palo e si è fatto male. Una giocata pazzesca, talmente estemporanea da sembrare inverosimile. Geniale. 

Viviano miglior pararigori d'Europa ma la Samp sprofonda

Il Doria che aveva fatto sognare nel girone d'andata dov'è andato? Il rendimento in trasferta ha sempre latitato ma una sconfitta di queste proporzioni non può essere nelle corde di una squadra che punta alla zona Uefa. L'unica nota positiva di giornata è che Emiliano Viviamo è diventato il miglior pararigori d'Europa: il portiere blucerchiato ha neutralizzato quattro rigori in questa Serie A e ha superato i concorrenti dei top-5 campionati europei. Concentrato e reattivo.

Crotone, Hellas & Co: si salvi chi può?

Dopo la vittoria dell'Hellas nel derby con il Chievo e quella del Crotone in casa con la Samp i giochi nella zona salvezza sono tutt'altro che definiti. Il pareggio tra Sassuolo e Spal tiene tre squadre al terzultimo posto (22 punti), con la squadra di Iachini in zona rossa, ma non può star tranquillo nessun fino ai 26 punti del Cagliari, che per poco oggi non ha fatto bottino pieno con la Lazio. Da notare la crisi del Chievo che dopo un inizio di stagione mirabolante è in caduta libera: i clivensi hanno perso tutte le ultime sette trasferte in campionato e si tratta di una striscia record per i gialloblu da quando sono in Serie A. Nelle prossime giornate ci saranno diversi scontri diretti ma non è detto che queste squadre con l'acqua alla gola non possano mettere in difficoltà club più blasonati. La classifica nella zona pericolosa della Serie A:

Cagliari  26
Chievo 25
Crotone 24
Spal 24
Sassuolo 24
Verona 22
Benevento 10