Una partita iniziata male dai bianconeri contro l'Empoli e davanti al proprio pubblico. Pochissimi tiri in porta nel primo tempo, un gioco lento e prevedibile che ha permesso ai toscani di andare all'intervallo con la sensazione di poter sperare nel colpo grosso. Poi, quando Allegri inserisce il classe 2000, tutto cambia: in tre minuti Moise Kean cambia il volto alla partita segnando la rete della vittoria e creando altri pericoli per la difesa toscana. Unica nota lieta in un sabato sera da dimenticare.

Più Empoli che Juventus

La Juventus si appresta a ripartire in campionato senza diversi titolari, con Allegri che prova gioco forza soluzioni differenti. Contro l'Empoli, in casa, in un match sulla carta facile ma che impone ai bianconeri di non perdere la concentrazione. La Juve ha tutto da perdere, mentre i toscani sono pronti a difendersi ad oltranza nella speranza del colpo grosso. Senza Dybala, Ronaldo, Bonucci, la Juventus parte contratta e sottotono, con poco possesso e altrettante poche opportunità reali di andare in vantaggio.

Mandzukic e Krunic due unici acuti

Nel primo tempo, senza reti, si segnala solamente un colpo di testa di Mandzukic verso la porta toscana con il croato che impegna il portiere ospite ad una plastica parata. Ma anche per la difesa juventina c'è da fare, qualche minuto prima quando Krunic calcia di pochissimo a lato sulla sinistra della porta difesa da Szczesny.

 

La Juventus alza il baricentro

Ad inizio di ripresa non cambia molto, con la Juventus che prova ad alzare baricentro e ritmi ma senza ottenere nulla di diverso contro un Empoli comunque attento a svolgere  il proprio compito in modo ordinato. La pressione si fa però sentire: nei primi 20 minuti del secondo tempo la Juve è andata al tiro per ben 10 volte contro le zero conclusioni toscane.

La risolve Kean: entra e segna

Ma quando allegri decide di cambiare, arriva la svolta: al 69′ toglie un mediano come Matuidi per inserire una punta di ruolo al fianco di Mandzukic, Kean. E proprio il ragazzone classe 2000 5 minuti dopo trova la via dell'1-0 bianconero che apre le porte alla vittoria della Juventus.