Ventuno anni, originario della Costa d'Avorio, attaccante che nel tridente può giocare sia da prima punta per la stazza (è alto 185 cm) sia da esterno. Christian Kouamé è l'altra perla del reparto offensivo del Genoa che – come con Piatek – adesso si ritrova in rosa un calciatore dal valore di mercato cresciuto in maniera esponenziale: 5 milioni di euro è la somma investita dal Grifone per ingaggiarlo dal Cittadella, 30 milioni (anche 35) è quanto chiede adesso il presidente dei liguri, Preziosi, per lasciare andare il ragazzo che in A è riuscito ad attirare su di sé la luce dei riflettori: 15 presenze, 3 gol (Empoli, Napoli, Torino) e 4 assist fanno di lui un titolare inamovibile nonostante i cambi in panchina (Ballardini, Juric e adesso Prandelli).

La concorrenza in Italia e all'estero. Corsa, tecnica, senso del gol e della posizione (fu contro i partenopei che mostrò il tempismo del classico bomber d'area di rigore) per la punta africana la maglia rossoblù è un trampolino di lancio. Chi ha messo gli occhi su di lui? Oltre al Napoli (che ne restò favorevolmente impressionato a Marassi) ci sono anche società della Premier League pronte a bussare alla porta del Genoa a fine stagione. In Italia, invece, ce n'è una particolare (ne dà notizia Sky Sport) che ha mosso un passo in avanti nel tentativo di bruciare la concorrenza. Si tratta della Roma, che ha chiesto ‘informazioni' sul calciatore vincolato al Genoa da un contratto fino al 2023 (stipendio da 350 mila euro a stagione).

La scheda Christian Kouamé (fonte whoscored.com)
in foto: La scheda Christian Kouamé (fonte whoscored.com)

L'interesse della Roma. Christian Kouamé, attaccante classe ’97, è un profilo che piace al club giallorosso e va nella direzione del ringiovanimento della rosa, strategia già iniziata con l'arrivo nella Capitale di talenti come Kluivert, Zaniolo e dello stesso Luca Pellegrini. E' per questo che nella giornata odierna il club capitolino ha incontrato a Trigoria Michelangelo Minieri, l’agente dell’ivoriano ex Cittadella. Un interesse molto forte, l'opportunità per sondare il terreno per giugno. Preziosi permettendo…