Il negozio di abbigliamento di Torino di proprietà della moglie di Alex Del Piero ha chiuso i battenti. La crisi economica non risparmia nemmeno l’ex leggendario numero 10 della Juventus. La società che gestiva lo store, che si chiamava ‘Indians’, ha registrato lo stato di scioglimento e liquidazione presso la Camera di Commercio di Torino lo scorso 6 febbraio.

Chiusa la boutique della moglie di Del Piero a Torino

Il sito mole24.it ha dato la notizia e ha scritto che il negozio di Del Piero, che si estendeva per 120 metri quadrati e che per anni è stato anche un punto di ritrovo per i fan del calciatore, è l’ennesimo locale che è costretto a chiudere per via del caro affitti che da anni coinvolge tutto il centro di Torino, in quella zona altre due attività hanno dovuto arrendersi, una di queste ha cambiato zona, l’altra non è invece ripartita. Anche romanticamente è un peccato chiuda questa attività che era situata nei pressi del bar dove Del Piero conobbe Sonia tanti anni fa. La coppia si è sposata nel 2005 e ha tre figli.

Il Satù fu aperto nel 2002

C’è stato molto riserbo sulla chiusura di ‘Satù’, il quotidiano ‘La Stampa’ ha intervistato chi vive e lavora in quella zona, ma nessuno ha detto di sapere della chiusura, anche se negli ultimi giorni la boutique aveva abbassato i prezzi sensibilmente. Dallo scorso 6 febbraio la società Indians che gestiva il ‘Satù’ è in scioglimento, la società dunque è in liquidazione. Del Piero era divenuto l’unico socio, perché la moglie una settimana fa aveva cessato ogni tipo di rapporto con Indians, che aveva tre dipendenti. Satù era un negozio molto alla moda, che inizialmente vendeva solo abiti femminili, poi ha aggiunto quelli maschili. Quel locale, che prima di diventare una boutique era un cinema, nel 2002 cambiò pelle e all’inaugurazione c’era tutta la Juventus al gran completo.