A un mese di distanza dal turno preliminare di Europa League, ancora non si ha la certezza di quali saranno le italiane che prenderanno parte al torneo continentale. La classifica direbbe Milan e Roma, con la Lazio che ha guadagnato la qualificazione in virtù del successo in Coppa Italia. Ma le questioni legate al Fair Play Finanziario dei rossoneri potrebbero escluderli dall'Europa League della prossima stagione, ripescando di fatto il Torino, arrivato settimo alle spalle della Roma. Il club granata è in attesa di una decisione da parte dell'Uefa e sarebbe pronto ad anticipare il raduno per preparare al meglio il turno preliminare.

Il Toro scalpita: raduno anticipato e lettera all'Uefa

Il clima di incertezza su chi giocherà il prossimo anno in Europa League non piace a Urbano Cairo. Il presidente del Torino ha infatti inviato una lettera all'Uefa in cui chiede chiarimenti sulla questione, e intanto ha messo in preallarme i giocatori – attualmente in ferie – su un probabile anticipo della preparazione estiva. Inizialmente previsto per l'11 luglio, il rientro della squadra al completo per gli allenamenti al Filadelfia potrebbe essere anticipato al 4, con la partenza per il ritiro per il Bornio spostata dal 13 al 7 del prossimo mese.

La decisione dell'Uefa sul futuro del Milan

La dirigenza rossonera è ancora indecisa sul da farsi. Il nodo è se ritirare o trasformare in urgente il ricorso al Tas contro il verdetto sul fair-play finanziario per il triennio 2014-2017. Nel caso di "urgenza" l'udienza davanti al Tribunale di Losanna verrebbe fissata entro un paio di settimane. La Camera Giudicante dell'Uefa, che attende una decisione del Tas, con ogni probabilità escluderebbe il Milan dall'Europa League come sanzione per il triennio 2015-2018 indipendentemente dal verdetto sul triennio precedente. Il Milan è avvisato, il Torino anche.

Quando si giocano i preliminari di Europa League

Nel caso in cui il Milan venisse escluso dalla prossima edizione dell'Europa League, la Roma prenderebbe il suo posto accedendo al torneo senza disputare i preliminari, mentre il Torino si giocherebbe la qualificazione al posto dei giallorossi. Lo scorso 19 giugno a Nyon si è svolto il sorteggio del primo turno preliminare, e la Roma (oppure il Torino) dovranno vedersela con la vincente tra gli ungheresi del Debreceni e gli albanesi del Kukesi. La gara di andata è prevista in Italia per il 25 luglio, mentre il ritorno si giocherà una settimana dopo, esattamente il 1 agosto.