L’Italia vince e diverte nel Mondiale femminile. La nazionale di Milena Bertolini dopo aver sconfitto all’esordio l’Australia (2-1), ha sconfitto nettamente la Giamaica (5-0) e con un turno d’anticipo ha conquistato la qualificazione agli ottavi di finale; anche se le azzurre non hanno la certezza del primato del girone. Grandi protagoniste dell’incontro sono state Aurora Galli, autrice di due gol nel finale, e soprattutto Cristiana Girelli, che ha messo a segno una tripletta.

La carriera di Cristiana Girelli

Nata nel 1990, la Girelli è la numero 10 della Nazionale di Milena Bertolini. In azzurro ha giocato 61 partite in sei anni e mezzo. Dell’Italia è un pilastro, con le squadre di club ha fatto incetta di titoli, soprattutto di scudetti. Li ha vinti con il Verona, con il Brescia (con la squadra della sua città, perché è nata a Gavardo) e con la Juventus con cui ha giocato in questa stagione, in cui è stata protagonista. Per la seconda volta i bianconeri hanno vinto il titolo femminile, e hanno piazzato il double grazie alle sue tantissime reti. Venti i trofei già conquistati in carriera.

 

Il Mondiale della Girelli

Contro l’Australia la grande protagonista era stata Barbara Bonansea, con due reti (quella decisiva al 95’). Nel secondo incontro del Mondiale 2019 invece la scena se l’è presa tutta Cristiana Girelli, premiata come miglior giocatrice del match con la Giamaica. Tre le reti messe a segno dalla Girelli. La numero 10 ha sorriso dopo aver trasformato il rigore che ha sbloccato il risultato al 12’, penalty calciato due volte, nella prima Sydney Schneider era riuscito a respingerlo. Poi sugli sviluppi di un corner la Girelli con una zampata, un tocco di coscia, ha raddoppiato. Il terzo gol è giunto a inizio ripresa, complice il portiere avversario uscito in malo modo.