Una storia curiosa quella di Alessandro Busti, giovane estremo difensore della Juventus. Il classe 2000 cresciuto a livello calcistico nella società bianconera, ha deciso di vestire la maglia della nazionale canadese. Pochi mesi fa il ragazzo nato a Toronto, che in passato ha indossato anche la casacca delle rappresentative giovanili azzurre, ha detto di sì alla pre-convocazione della nazionale del Canada, intenzionata a puntare con decisione su di lui per il futuro.

Foto https://www.instagram.com/p/BnoCvCAl7YP/?taken–by=ale_busti
in foto: Foto https://www.instagram.com/p/BnoCvCAl7YP/?taken–by=ale_busti

Chi è Alessandro Busti, giovane portiere della Juventus

Il classe 2000 Alessandro Busti si è messo in mostra con la Juventus che ha deciso di puntare su di lui in tutte le rappresentative giovanili. Il giovane portiere si è ben disimpegnato nel Torneo di Viareggio dello scorso anno, e con la casacca bianconera si divide tra fuori quota della squadra Primavera e possibile estremo difensore dell'Under 23 che milita nel campionato di Serie C. Ad inizio settembre la chiamata della nazionale del Canada, dopo alcune parentesi nelle rappresentative azzurre.

Perché Alessandro Busti ha accettato la chiamata della nazionale del Canada

Perché Alessandro Busti che ha la doppia nazionalità ha deciso di dire sì al Canada? Ecco la sua spiegazione ai microfoni di Sportsnet: "E’ stata una sorpresa perché non pensavo di poter avere questa chance. Ho parlato coi miei genitori e il mio agente e ho deciso di accettare la chiamata del Canada. Quando ero piccolo a volte mia mamma mi cantava l’inno canadese prima di andare a dormire". Grande entusiasmo per un ragazzo che sogna di esordire nella sfida contro Dominica e soprattutto di difendere i pali biancorossi ai Mondiali del 2026 che si disputeranno in Nordamerica: "Sarebbe un sogno. Speriamo di arrivarci e fare tutto il lavoro possibile per raggiungere questa manifestazione" .

Busti, la Juventus di Cristiano Ronaldo e l'idolo Buffon

E alla Juventus? Qual è l'ambizione di Alessandro Busti? Il portiere che ha come idolo Gigi Buffon è entusiasta della sua esperienza in bianconero: "Ho scelto la Juventus perché è uno dei più grandi club in Europa e nel mondo. Bonucci e Ronaldo sono davvero forti. A volte mi facevano male le spalle quando gli paravo dei tiri in porta. Buffon? Mi dava spesso dei consigli. Sono impressionato da Gigi, ha 40 anni ed è ancora fantastico".