La prossima stagione 2019/2020 del Chelsea si preannuncia a dir poco infuocata. Sarri, che in caso di vittoria dell’Europa League nel derby contro l’Arsenal in finale, sarebbe confermato al 100%, anche se sembra essere comunque ben saldo anche in caso di sconfitta, mostra un po’ di preoccupazione per il mercato che verrà. Con una sentenza emessa a inizio mese infatti, la Fifa, ha annunciato di aver respinto il ricorso dei Blues contro il blocco del mercato per le prossime due sessioni, confermando quindi la sanzione per il club del presidente Roman Abramovich e la multa da 600mila franchi svizzeri. Il Chelsea è stato punito per le irregolarità nel trasferimento di calciatori minorenni, regolamentato dall'articolo 19 delle norme Fifa.

L'unica eccezione concessa al Chelsea riguarda proprio i giovani: i blues potranno tesserare nuovi calciatori sotto i 16 anni, purché vengano rispettate proprio le direttive previste dall'articolo 19. In attesa dell’esito del reclamo al Tas presentato dal club, l’unica consolazione del Chelsea è il ritorno di alcuni prestiti, anche importanti, che a questo punto fungeranno da veri e propri acquisti in un’annata che si annuncia turbolenta. Vediamo dunque il particolare 11 composto dai giocatori che rientreranno dai prestiti.

In difesa Zouma è il profilo più interessante

Abbiamo dunque voluto provare a schierare in campo una formazione di giocatori (sono 12 i rientranti il 30 giugno) che a seconda dei ruoli potrebbero dare soluzioni in più a Sarri. Con il 36enne Eduardo, portiere che rientra dal Vitesse, nel terzetto difensivo abbiamo dunque inserito dei nomi che per qualcuno possono essere degli sconosciuti, come Baba, in realtà terzino sinistro, che quest’anno ha giocato con il Reims e che a 24 anni ha un valore di mercato di 5 milioni, ma anche Omeruo ancora in forza al Leganes in Liga.

La carriera e il rendimento attuale di Zouma (Transfermarkt)
in foto: La carriera e il rendimento attuale di Zouma (Transfermarkt)

Tra questi però, spicca soprattutto il nome di Kurt Zouma, centrale difensivo puro di nazionalità francese, che a 24 anni potrebbe essere un ingresso gradito a Sarri per il suo pacchetto arretrato. Il suo valore di mercato è di 20 milioni di euro. Quest’anno in Premier ha totalizzato 32 presenze realizzando anche 2 gol e 2 assist. E’ in prestito nell’altra sponda di Liverpool dallo scorso agosto 2018 ma questa emergenza del club potrebbe farlo presto tornare in pista con i Blues per un posto da titolare.

Il fenomeno Ola Aina che ha sorpresa anche a Londra

La corsa alla Champions del Torino non è ancora matematicamente chiusa ma almeno, la lotta per un posto in Europa League è ancora un traguardo più che raggiungibile. Lo sa bene soprattutto Mazzarri che ha costruito una squadra a sua immagine e somiglianza, brava e pericolosa nei contropiede e capace di tirare il meglio da alcuni giocatori arrivati in prestito l’estate scorsa, come Ola Aina. Arrivato in punta di piedi a Torino, quasi a fari spenti nello stupore generale ma che ben presto si è rivelato una vera arma in più per il tecnico granata.

Corsa, forza, gamba, elasticità, personalità e senso del gol. Tutti i requisiti per fare bene, anche in Premier. Anche lui rientrerà a Londra al termine della stagione, e lo farà con un bottino attuale di 28 partite, 1 gol e 2 assist che sicuramente faranno piacere a una dirigenza che ha cresciuto l’esterno destro con doppio passaporto inglese e nigeriano sin dalle giovanili, scalando tutte le categorie e che a 22 anni vede vicino il traguardo di un ruolo da protagonista con la prima squadra del Chelsea.

Gli 11 giocatori che rientreranno al Chelsea a fine stagione schierati in campo (LineUp11)
in foto: Gli 11 giocatori che rientreranno al Chelsea a fine stagione schierati in campo (LineUp11)

Bakayoko e Pasalic i nomi migliori in mediana

Inizio di stagione in panchina, poi l’infortunio accorso a Biglia e l’impiego in campo in mediana, davanti alla difesa, che ha fatto le fortune del Milan. Un ritardo di un’ora agli allenamenti costato una multa salata e il ritiro forzato a tutta la squadra, la vicenda della maglietta di Acerbi esposta sotto la curva al termine della gara con la Lazio e infine la lite furiosa con Gattuso di qualche settimana fa. Insomma, di Tiemouè Bakayoko ne abbiamo sentito parlare anche troppo, soprattutto per le vicende extracalcistiche.

Dettagli che non sono sfuggiti alla dirigenza che non riscatterà il giocatore dal Chelsea arrivato in rossonero con un prestito oneroso di circa 5 milioni di euro. Un bel personaggio il francese arrivato al club londinese nel luglio 2017 per 40 milioni di euro. Con le 29 presenze e 1 gol (nel derby) in A, potrebbe essere utilissimo a Sarri, ma deve migliorare tanto con gli atteggiamenti se vuole fare bene con il tecnico toscano. Di tutt’altro spessore e resa il prestito di Mario Pasalic all’Atalanta. Il trequartista croato, che dal 2014, anno dell’acquisto del Chelsea dall’Hajduk Spalato per 3,5 milioni, è stato in prestito ad Elche, Monaco, Milan e Spartak Mosca, sta finalmente vedendo un calciatore di gran livello all’Atalanta.

Il quadro completo e dettagliato dei calciatori del Chelsea che rientreranno dal prestito alla base a fine stagione (Transfermarkt)
in foto: Il quadro completo e dettagliato dei calciatori del Chelsea che rientreranno dal prestito alla base a fine stagione (Transfermarkt)

Con Gasperini ha realizzato 7 gol totali in stagione tra campionato, Coppa Italia e preliminari di Europa League. Numeri, che abbinati alle 31 presenze e 7 assist stagionali, lo piazzano in una posizione graditissima al Chelsea per un rientro che forse non sarà proprio un peso per i Blues.

Il valore di mercato attuale di Pasalic (Transfermarkt)
in foto: Il valore di mercato attuale di Pasalic (Transfermarkt)

Pulisic è un vero e proprio colpo per l’attacco

Con Morata che è in prestito biennale all’Atletico Madrid e che dunque rientrerà a Londra solo a giugno del 2020, l’attacco del Chelsea sarà comunque rinforzato. Il rientro dal prestito al Borussia Dortmund dello statunitense Christian Pulisic sarà un autentico colpo per la dirigenza londinese.

Prelevato lo scorso anno, proprio dai tedeschi, per 64 milioni di euro, i Blues l’hanno lasciato in Germania in prestito per questa stagione, ma visti i numeri (7 gol in 29 presenze totali in stagione) e il valore di mercato schizzato a 60 milioni di euro e l’età (20 anni), che ne favorisce maggiormente la crescita, il Chelsea accoglierà ben volentieri il talentuoso attaccante. Sarà sicuramente un’arma in più nelle giocate dei vari Hazard, Willian e Pedro per portare al gol Higuain (ma è da vedere) o Giroud che a questo punto sarà l’attaccante di riferimento per la prossima stagione vista l’impossibilità di acquistare da parte del Blues.