Amarezza feroce per il Pipita che nella sua serata d'oro non riesce però a portare il Chelsea alla vittoria. Una mezza delusione soprattutto per una classifica che vede i Blues sull'orlo della qualificazione alla prossima Champions e l'argentino sempre al centro di nuove critiche per prestazioni in generale non convincenti. I Clarets, così hanno strappato il pareggio allo Stamford Bridge, conquistando virtualmente la salvezza e complicando il cammino verso la Champions League della squadra di Sarri che non ha effettuato il tanto agognato sorpasso al Tottenham al terzo posto.

La gara è stata da subito avvincente con entrambe le swuadre che hanno cercato l'intera posta in gioco anche se per motivazioni differenti. I gol e le emozioni non sono mancati: il Burnley si illude sognando il colpaccio, ma alla fine viene raggiunto e superato. Quindi ritrova la forza per pescare dal cilindro un pareggio quasi immediato e definitivo. La salvezza è ormai virtualmente conquistata per il Burnley considerando i 9 punti di vantaggio e la differenza reti enormemente migliore rispetto al Cardiff terzultimo.

La partita: gol ed emozioni

L'amarezza maggiore, ce l'ha invece il Chelsea la cui scalata verso la Champions è ancora piena di ostacoli con tante avversarie davanti e un cammino che appare in salita. E dire che l'avvio del match era tutto Blues: dopo il gol del Burnley di Hendrick  all'8′, il Chelsea pareggia grazie ad Hazard  che libera Kanté, che da pochi passi scarica in rete col sinistro. E al 14′ ecco anche il sorpasso con Higuain che scambia in area con Azpilicueta. Poi al 22′ il Burnley si riporta in partita con  Barnes che non dà scampo a Kepa

Tabellino

Chelsea-Burnley 2-2
Gol: 8′ Hendrick (B), 12′ Kanté (C), 14′ Higuain (C), 24′ Barnes (B)

Chelsea (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Christensen, David Luiz, Emerson; Kanté (46′ Kovacic), Jorginho, Loftus-Cheek; Hudson-Odoi (41′ Pedro), Higuain (77′ Giroud), Hazard. All. Sarri
Burnley (4-4-2): Heaton; Lowton, Tarkowski, Mee, Taylor; Hendrick, Cork, Westwood, McNeil; Wood, Barnes. All. Dyche

Arbitro: Kevin Friend