L’Inghilterra va per il poker, o quanto meno ci spera. Dopo le grandi imprese di Liverpool e Tottenham, stasera tocca all’Arsenal e al Chelsea che vogliono ottenere la finale di Europa League. Se per i Gunners il cammino sembra in discesa, dopo il 3-1 al Valencia, sarà dura per i Blues che in casa ripartono dall’1-1 con l’Eintracht Francoforte, all’andata gol di Jovic e Pedro. Chi passa giocherà la finale a Baku il 29 maggio.

Chelsea senza Kanté e Higuain

Domenica scorsa i londinesi hanno ottenuto la matematica qualificazione alla Champions League. Un traguardo importante, che solo una volta nelle tre precedenti stagioni il Chelsea aveva conquistato. Sarri ha i ranghi ridotti a causa di tanti infortuni: Rudiger ha finito la stagione e marca visita anche il francese Kanté, ko contro il Watford. Il turnover sarà limitatissimo, tra i big riposeranno solo Higuain e Marcos Alonso. Dubbio Hazard, che potrebbe essere utilizzato come jolly a gara in corso.

  • Chelsea (4-3-3), la probabile formazione: Kepa; Azpilicueta, Christensen, David Luiz, Emerson; Loftus-Cheek, Jorginho, Barkley; Pedro, Giroud, Willian. Allenatore: Sarri.

Eintracht, la probabile formazione della semifinale

L’austriaco Hutter sogna una finale che sarebbe storica. L’1-1 non è un cattivo risultato, perché con un successo o con un pari dal 2-2 in su l’Eintracht sarebbe in finale. In difesa torna N’Dicka, in attacco il croato Ante Rebic, che ha scontato il turno di squalifica e affiancherà Jovic, alle loro spalle Gacinovic. I rossoneri di Francoforte, che hanno eliminato negli ottavi l’Inter e nei quarti il Benfica, non avranno Haller e giocheranno con il solito 3-4-1-2.

  • Eintracht (3-4-1-2), la probabile formazione: Trapp; Abraham, Hinteregger, N’Dicka; Da Costa, Hasebe, Fernandes, Kostic; Gacinovic; Jovic, Rebic. Allenatore: Hütter.