L’esperienza di Antonio Conte al Chelsea si chiuderà in questa stagione. La pesante sconfitta subita in casa con il Bournemouth ha messo in discussione ulteriormente il lavoro dell’allenatore italiano, che da mesi punzecchia la società per i mancati acquisti e pure per gli acquisti effettuati, come successo nel caso di Emerson Palmieri. Abramovich, che alimenta la sua fama di mangia-allenatori, sta già pensando al futuro e per il prossimo campionato sta pensando a Luis Enrique.

Conte e il Chelsea verso l’addio

Conte lo scorso anno ha vinto la Premier League con 93 punti, un numero impressionante (anche se quest’anno Guardiola farà sicuramente meglio). Ma nonostante ciò l’amore con Abramovich non è mai sbocciato completamente. I tanti pareggi consecutivi, l’eliminazione in Coppa di Lega e il k.o. con il Bournemouth hanno messo ulteriormente in difficoltà il tecnico, che potrebbe andare via a fine stagione e magari potrebbe accettare la proposta della Nazionale (che cerca un c.t.).

Ma c’è anche chi ipotizza un esonero in questa stagione per Conte, che in questo mese affronterà Watford e West Bromwich in campionato e soprattutto il Barcellona in Champions. I ‘Blues’ ora sono terzi in campionato, ma con un vantaggio di soli due punti sul Tottenham, quinto. E la qualificazione alla prossima Champions è fondamentale per il Chelsea.

Luis Enrique sarà il prossimo allenatore dei Blues

Il favorito per la successione di Conte è Luis Enrique, che quest’anno ha deciso di riposarsi dopo tre intense annate con il Barcellona. Annate ricche di successi che hanno convinto Abramovich, che lo preferisce a Simeone e Allegri. Il tycoon lo preferisce forse anche perché ha visto che in Premier League oggi viene premiato il gioco offensivo di Guardiola e Klopp, e Luis Enrique potrebbe essere più in linea con lo stile attuale di questo campionato che, oltre a essere il più ricco, è da sempre il più bello.