Maurizio Sarri può tirare un sospiro di sollievo. Dopo il pareggio dello Stamford Bridge con il Wolverhampton e la sconfitta a Liverpool con l'Everton, il Chelsea è tornato alla vittoria contro il Cardiff City. Nel match valido per la 32esima giornata di Premier League, i Blues sono infatti riusciti a trovare un successo prezioso in Galles, avvicinare la zona Champions League e allontanare le polemiche nate negli ultimi giorni, dopo le ultime prestazioni poco convincenti dei Blues.

Per i giocatori del manager italiano non si è trattato però di una vittoria netta. Anzi, l'undici londinese ha dovuto faticare più del previsto contro la terzultima in classifica: passata in vantaggio al minuto numero 46 grazie alla rete di Victor Camarasa, centrocampista spagnolo di proprietà del Betis Siviglia. Il Chelsea ha ribaltato infatti il match soltanto nei minuti finali con i gol di Azpilicueta (84esimo) e Loftus-Cheek: quest'ultimo in rete in pieno recupero.

La fortuna di Sarri

Della sfida del Cardiff City Stadium si parlerà però molto nelle prossime ore. Tifosi e dirigenza gallese hanno infatti protestato per la rete del pareggio (arrivata in presunto fuorigioco) e per la mancata espulsione di Rudiger, per un fallo da ultimo uomo su Zohore. "Ogni tanto c'è bisogno di un po' di fortuna", ha dichiarato Sarri nel post gara dopo aver rischiato l'ennesimo mezzo passo falso che avrebbe certamente alimentato le critiche dei suoi detrattori.

Grazie a questo successo offerto, il Chelsea è così balzato ad un solo punto dalla quarta posizione del Manchester United insieme all'Arsenal, che deve però ancora scendere in campo per la partita interna contro il Newcastle. Discorso diverso invece per il Cardiff, che con questa sconfitta rimane sul fondo della classifica a cinque punti dalla zona salvezza: ovvero dal quartultimo posto occupato da Brighton, Southampton e Burnley.