Kinsey Wolanski è sparita dai social network, non c'è più il suo profilo Instagram che nelle ultime ore è stato tra i più cliccati al mondo, in seguito alla sua sortita nel bel mezzo della finale di Champions League al Wanda Metropolitano. La dirompente bionda patinata, con il suo costume attillatissimo a mettere in mostra le generose forme ha chiuso l'account ufficiale sul quale si potevano gustare altre performance visive.

Sul social network dedicato quasi esclusivamente alla pubblicazione di foto e video e che lascia spazio marginale alle parole, chi cercherà da oggi Kinsey Wolanski si ritroverà con un pugno di mosche in mano: l'account non esiste più, è obbligatorio cercarla su altre piattaforme ma con meno immagini osè. Una scelta presa in prima personale dalla stessa Kinsey, che aveva visto volare i suoi follower su Instagram da 300 mila a oltre 2 milioni.

La spiegazione ufficiale: hackeraggio

Il motivo di questa scomparsa proprio concomitante al momento di massima popolarità? Lo spiega lei stessa con un video su twitter: “Non ho mai usato twitter prima d’ora e quello che mi è capitato è veramente folle. Il mio profilo Instagram è stato hackerato”. Dunque, svelato il mistero: nessuna strategia commerciale (almeno in apparenza) ma semplicemente un problema da pirateria informatica. Il che potrebbe far pensare che probabilmente in pochi giorni potrà riapparire il tutto.

La realtà nascosta: una manovra commerciale?

I più sibillini invece, hanno esposto una teoria molto più architettata, studiata a tavolino proprio per l'improvvisa popolarità che la corsa a cosce scoperte sul prato del Wanda Metropolitano in diretta mondiale. Dietro alla ‘scomparsa' dell'account Instagram ci potrebbe essere uno studiato ragionamento commerciale: dare visibilità agli altri profili della bella Kinsey perché possano arrivare agli stessi numeri folli di seguaci che ha ottenuto su Instagram. Per poi ripristinare tutto.