Nonostante il bilancio dell'invasione di Madrid da parte dei tifosi del Liverpool, per la finale della Champions League, sia tutto sommato positivo, purtroppo bisogna registrare qualche situazione spiacevole: un supporter inglese è stato arrestato per "essersi masturbato" davanti ad altri tifosi durate la finale di Champions League tra i Reds e il Tottenham prima di aggredire una turista italiana e la Polizia. Il 33enne cittadino britannico è stato fotografato a Puerta del Sol, una delle piazze dedicate agli eventi ufficiali della Uefa, ed era completamene ubriaco quando è stato fermato.

L’uomo è salito sulla recinzione vicino al maxi-schermo e si è tolto i vestiti ma se all’inizio sono arrivati gli applausi di ironia e sfottò poi sono stati lanciati bicchieri di plastica e la situazione è precipitata: questo scalmanato ha iniziato a masturbarsi e una donna italiana si è opposta a ciò che stava facendo ma per tutta risposta lui le ha messo le mani sulla sua gonna e poi l’ha colpita alla testa. Subito sono stati chiamati gli operatori dell’ambulanza per valutare la situazione e la turista è stata portata in ospedale per una radiografia e poi ha fornito una descrizione dell’uomo alla polizia. La piazza era piena di ufficiali e l’uomo avrebbe opposto resistenza quando hanno cercato di arrestarlo in un bar appena fuori dalla "fan zone" della Uefa. Alla fine è stato fermato e portato via in manette.

Un portavoce della polizia municipale di Madrid ha dichiarato che il tifoso è stato accusato di "masturbarsi in un luogo pubblico e di aver creato disordine violento". Altri tifosi dei Reds sono stati fermati tra venerdì e sabato: tre sono stati coinvolti in scontri fuori della stazione della metropolitana dell’Alsacia e un altro è stato arrestato per aver tentato di entrare nel Wanda Metropolitan Stadium con droghe illegali.