Doveva essere uno spettacolo e così è stato. Il terzo turno d’andata di Champions League, ha messo in luce, in questo martedì esplosivo risultati e prestazioni davvero pazzesche. Dal Napoli che sul campo del Manchester City non è riuscito ad aggiuntare il pari perdendo 2-1, fino al big match Real Madrid-Tottenham terminato con il punteggio di 1-1. Tutte gare entusiasmanti che hanno reso ancora più emozionante questa prima serata della due giorni europea che domani vedrà in campo anche la Roma e la Juventus.

Dicevamo del Napoli e del Real Madrid, ma non mancano le note stonate con il Monaco che stecca ancora e perde nuovamente la terza gara su tre in Champions. Goleada dello Spartak contro un irriconoscibile Siviglia che perde 5-1 in Russia. Liverpool poi a valanga, 7-0, contro il Maribor. Ma vediamo allora i promossi e i bocciati di questo martedì di Champions.

Promossi.

Lipsia nella storia: prima vittoria in assoluto in Champions.

Un messaggio a Ventura? Già, attenzione, perchè in gol questa sera è andato in gol anche lo svedese Forsberg. E’ stato infatti decisivo anche lui nella prima storica vittoria in Champions League per il Lipsia. E non poteva che essere una serata magica quella vista contro il Porto corsaro nell’ultimo turno sul campo del Monaco. I padroni di casa hanno conquistato i 3 punti vincendo con il punteggio di 3-2 contro i ragazzi di Sergio Conceicao.

Le statistiche di Lipsia–Porto (SofaScore)in foto: Le statistiche di Lipsia–Porto (SofaScore)

Dal giovane talento Augustin a Bruma, passando per tanti altri, la squadra della Red Bull, protagonista lo scorso anno in Bundesliga, è stata capace di imprimere subito un ritmo incessante alla sua manovra offensiva riuscendo a concludere diverse volte le proprie azioni con tiri pericolosi. Adesso la classifica del girone G, con questa vittoria, prende tutta un’altra piega e sorride nuovamente con i 4 punti totali.

Il Liverpool asfalta il Maribor.

La vittoria in Champions League mancava da ben 7 gare e allora ecco che il Liverpool ha deciso di dire basta e tornare a conquistare finalmente i 3 punti. L’ha fatto sul campo di un inguardabile Maribor mai entrato in partita e messo completamente sotto dai ragazzi di Klopp che sono stati bravi a prendere subito in mano il pallino di gioco e trovarsi sullo 0-2 già dopo 10 minuti. Il finale è stato 7-0 in favore dei ‘Reds’ che grazie ai tre tenori, Firmino, Coutinho e Salah, adesso possono guardare con maggiore tranquillità la classifica del girone E che ora vede gli inglesi a quota 5 punti.

Un Liverpool quadrato che non ha dato punti di riferimento in attacco e ha giocato questa partita in totale scioltezza mostrando maggiore concretezza sotto la porta avversaria, quella facilità di finalizzare in rete i palloni che era mancata nell’ultimo turno di Premier nello 0-0 contro il Manchester United.

Guardiola batte Sarri, City da sogno.

Ha posizionato Delph inizialmente nel ruolo di terzino sinistro, ma in realtà l’esterno del Manchester City fungeva come jolly nella manovra di gioco dei Citizens andando a sorprendere Zielinski alle sue spalle con un movimento che ha completamente spiazzato il polacco ma anche lo stesso Sarri. Già, perchè il tenero Guardiola, mostratosi così ‘dolce’ nei confronti del Napoli alla vigilia, aveva già in mente come pungere la sorprendente squadra campana.

Un gioco spumeggiante che non ha quasi mai avuto sbavature, se non nell’occasione del rigore concesso al Napoli (poi fallito) per fallo ingenuo di Walker su Albiol. Per il resto una gara giocata a ritmi altissimi e con la voglia di voler subito chiudere la pratica. Il City di Guardiola pare essere quest’anno una macchina da gol davvero insaziabile, capace di mettere in difficoltà chiunque, anche una squadra in salute come gli azzurri che però non hanno potuto niente contro questa straordinaria imprevedibilità e velocità di gioco degli inglesi.

Rimandati.

Dortmund irriconoscibile a Nicosia.

Nonostante la vittoria/il pareggio, sarà comunque da rivedere la prestazione del Borussia Dortmund visto in campo contro l’Apoel Nicosia. I tedeschi sono stati incapaci di trovare il gol nella prima frazione contro una squadra comunque modesta come i ciprioti, rischiando addirittura di perderla nel secondo tempo. Già, perchè a causa di una clamorosa distrazione difensiva, la squadra di Bosz era addirittura passata in svantaggio con il gol dei padroni di casa ad opera di Pote.

Il match fra Apoel Nicosia e Borussia Dortmund (SofaScore)in foto: Il match fra Apoel Nicosia e Borussia Dortmund (SofaScore)

Da lì in poi una reazione pura, da vera squadra per i ‘gialli di Germania’ che hanno trovato il definitivo gol del pareggio con il difensore greco ex Genoa e Milan Sokratis. Ma un risultato che sicuramente dovrà far riflettere in vista dei prossimi impegni.

Gli Spurs bloccano il Real Madrid.

Bello, spumeggiante, per niente timoroso e convinto di potersi giocare le sue chance anche in un fortino inespugnabile come il ‘Santiago Bernabeu’ di Madrid. Il Tottenham è stato comunque bravo, nonostante il pareggio, a non farsi intimorire dai campioni in carica riuscendo anche a passare in vantaggio con un gol (deviazione di Varane) davvero strano, su tentativo di tacco di Harry Kane, in gran forma in questo inizio di stagione.

Già perchè sono stati proprio gli inglesi a rubare la scena a Zidane in Spagna e bloccare sull’1-1 un Real apparso meno pimpante delle altre volte. Diciamolo pure senza problemi, non è stata serata per Cristiano Ronaldo e soprattutto Benzema, autore di due errori clamorosi sotto la porta di uno straordinario Lloris.

La qualificazione non è in discussione, ma il tecnico francese deve cercare di capire come mai spesso, anche in Liga, i ‘blancos’ vadano in difficoltà.

Bocciati.

Miraggio qualificazione per il Monaco.

Doveva essere la serata del riscatto e del ritorno alla vittoria, ma invece per il Monaco è davvero notte fonda. Una squadra a due facce che in campionato, nella Ligue 1 francese riesce ad offrire prove d’autore e che invece sparisce letteralmente in Champions League. Tre sconfitte in tre gare per i monegaschi che adesso, a 0 punti in classifica, devono compiere un vero e proprio miracolo per sperare nella qualificazione al prossimo turno o almeno provare ad agguantare un pass per entrare in Europa League.

La squadra di Jardim era anche passata in vantaggio con Falcao salvo poi farsi prima raggiungere dal Besiktas con Tosun per poi subire anche il gol del raddoppio con lo stesso calciatore turco autore di una doppietta. Notte fonda al Principato.

Siviglia sparito in campo.

Un incubo la gara di Mosca per il Siviglia. Gli spagnoli sono infatti letteralmente scomparsi dal campo schiacciati completamente dalla pressione e dalla voglia di vincere vista dallo Spartak che ha rifilato ben 5 gol alla squadra allenata dal tecnico Berizzo. Ad oggi il Siviglia è al terzo posto a 4 punti in classifica, poiché nel girone E, le vittorie di Liverpool e proprio dei russi, hanno consentito ad entrambe di scavalcare gli spagnoli e portarsi a 5 punti al primo posto.

Nessuna tragedia ci mancherebbe anche perchè con Khron-Dehli e soprattutto Ben Yedder, il Siviglia è andato più volte vicinissimo al gol del vantaggio dopo il momentaneo pareggio di Kjaer. La grinta mostrata dallo Spartak però ha avuto la meglio per portare a casa questa importantissima partita.

Il ‘golazo’ della serata.

Melgarejo di precisione.

E’ suo il gol più bello di questa serata di Champions League. Non ci sono stati infatti grandi prodezze fra i top club e allora ad emozionare questo martedì, ci ha pensato l’esterno tutto mancino dello Spartak Mosca Melgarejo che con un sinistro a giro sul secondo palla di prima, senza stoppare palla, realizza il gol del momentaneo 2-1 alle spalle dell’estremo difensore del Siviglia.

Risultati e classifiche della 3a giornata della fase a gironi.

Girone E

Maribor-Liverpool 0-7; Spartak Mosca-Siviglia 5-1 – Classifica: Liverpool e Spartak Mosca 5 punti, Siviglia 4, Maribor 1.

Girone F

Manchester City-Napoli 2-1; Feyenoord-Shakhtar Donetsk 1-2 – Classifica: Manchester City 9 punti, Shakhtar 6, Napoli 3, Feyenoord 0.

Girone G

Monaco-Besiktas 1-2; Lipsia-Porto 3-2 – Classifica: Besiktas 9 punti, Lipsia 4, Porto 3, Monaco 1.

Girone H

Apoel-Borussia Dortmund 1-1, Real Madrid-Tottenham 1-1 – Classifica: Tottenham e Real Madrid 7 punti, Apoel e Borussia Dortmund 1.