Tre gol e cento milioni di motivi per essere comunque soddisfatti. Juventus e Napoli, passata la delusione per aver visto uscire la terza formazione italiana, sono andate a letto con un sorriso stampato sulla faccia. Il motivo di tale soddisfazione è da ricercare negli introiti che la Champions League garantisce ogni anno: una cifra che può variare in base a determinate regole stabilite dall'Uefa e a seconda del numero di partecipanti per ogni paese.

Con la Roma fuori dai giochi e mestamente relegata in Europa League, Juventus e Napoli si spartiranno dunque 100 milioni di euro derivanti dal market pool europeo. La somma verrà divisa in due parti, in base alla classifica dell’ultimo campionato di Serie A e al numero di partite giocate durante la stagione in Champions League. Fatti i conti, il club bianconero incasserà comunque il 55% della somma per la prima parte (27.5 milioni di euro) mentre quello azzurro il rimanente 45% (22.5 mln).

Ripartizione dei ricavi in base a risultati e cammino in Coppa

Il resto è legato alle variabili dei risultati raccolti dalle due italiane che affronteranno la fase a gironi: 1) se la Juve fosse subito eliminata e il Napoli andasse in finale, i ricavi sarebbero di 43.25 milioni (27.5 più 15.75, in riferimento alle 6 gare su un totale di 19 delle italiane) e di 56.75 (22,5 ai quali sommare i 34.25 frutto di 13 gare su un totale di 19 delle italiane); 2) con Juve e Napoli fuori ai gironi, i bianconeri riceverebbero 52.5 milioni (27.5 più 25) mentre gli azzurri 47.5  (22.5 più 25); 3) con la Juve che arriva in finale e il Napoli fuori ai gironi, il monte incassi della ‘vecchia signora' può lievitare fino 61.75 milioni mentre ai partenopei andrebbero 38.25 milioni.

Un tesoretto per il mercato

Se la Roma si fosse qualificata, la cifra totale da spartire sarebbe stata di 110 milioni ma ne avrebbero dovuto "godere" tre squadre (e non due) con evidente introito minore per Juventus e Napoli. Per Andrea Agnelli e Aurelio De Laurentiis, inoltre, conterà anche fare più strada possibile in Europa. Più le nostre due formazioni si avvicineranno alla finale di Cardiff, più il loro "bottino" europeo avrà percentuali più alte.

Senza entrare nello specifico dei vari casi (eliminazione ai gironi, eventuale fase finale e arrivo alla finalissima), la bruciante eliminazione della Roma ha così portato un piccolo tesoretto aggiuntivo per bianconeri e azzurri: proprio quello che si aspettava Walter Sabatini per tornare sul mercato e rinforzare negli ultimi gironi di trattative una squadra che, evidentemente, ha ancora qualche problema da sistemare.