La Champions League è tornata e con lei riapre la giostra dei sogni di chi vuole per una volta almeno nella propria vita professionale alzare al cielo la coppa più prestigiosa. Ma oltre ai meriti sportivi, da sempre la Champions League è anche vetrina fondamentale per le società che vi partecipano da un punto di vista economico. Nessuna altra competizione garantisce infatti una mole di denaro che aumenta vertiginosamente nel momento in cui si prosegue fino all'atto finale.

Per alcune società è sufficiente entrarci sporadicamente per usufruire degli introiti e della notorietà che regala ma per i top club la Champions costituisce da sempre un bacino fondamentale da un punto di vista remunerativo. Tanto che si è potuto stilare una top 20 di tutte le società che nell'arco della storia del torneo da 25 anni ad oggi, da chi da sempre riesce ad attingere alla Champions per risanare le proprie casse e fare fatturato a chi è riuscito ad avvalersi dei proventi nel momento in cui si è riusciti a qualificarsi.

Apre il Valencia con 230 milioni

Tra i Paperon de' Paperoni meno ricchi c'è il Valencia al 20° posto, con solo 228 milioni di euro guadagnati. Poco meno del Liverpool, nobile decaduta che ha racimolato quasi 233 milioni. Altre società estemporanee da Champions costellano le posizioni più basse come l' Olympiakos (253 mln) e il Porto (262) mentre al 16° posto c'è l'Atletico Madrid di Simeone (con 267 mln) dietro al Leverkusen che chiude in 15a posizione.

Inter e Roma come il City

A ridosso della Top ten c'è il City (275 milioni di euro), insieme all'Inter che si presenta con 281 guadagnati, meno del Borussia che ne ha raccolti 294 e la Roma, undicesima, prima società a superare la soglia dei 300 milioni incassati. Per i giallorossi, sono precisamente 306,2.

Milan e Juve da Top ten

In Top Ten c'è spazio per altre italiane che si districano tra le solite inglesi e spagnole. Il Milan e la Juventus tengono alto l'onore italico con i rossoneri assestati all'ottavo posto che vale 412,1 milioni ottenuti dalla partecipazione al torneo e con la Juventus (prima delle nostre squadre) che vanta un quarto posto a 605 milioni.

Il podio tra Spagna e Germania

Nulla in confronto con le prime tre che ovviamente rappresentano la creme d'Europa. Sul gradino più basso del podio c'è il Barcellona che vanta 636 milioni vinti che nulla sono a confronto con quelli del Bayern Monaco (673 milioni), secondo dietro l'onnipresente Real Madrid. Primo, con quasi 690 milioni incassati.

Dal Valencia al Real, i club più ricchi con la Champions

20. Valencia (Spagna), 228,1 milioni
19. Liverpool (Inghilterra) 232,8 milioni
18. Olympiacos (Grecia) 253,5 milioni
17. Porto (Portogallo) 262,9 milioni
16. Atletico Madrid (Spagna) 267,5 milioni
15. Bayer Leverkusen (Germania) 268,7 milioni
14. Manchester City (Inghilterra) 274,6 milioni
13. Inter (Italia) 281,8 milioni
12. Borussia Dortmund (Germania), 294,5 milioni
11. Roma (Italia) 306,2, milioni
10. Psg (Francia), 335 milioni
9. Lione (Francia), 362,7 milioni
8. Milan (Italia), 412,1 milioni
7. Chelsea (Inghilterra), 530,2 milioni
6. Arsenal (Inghilterra), 558,3 milioni
5. Manchester United (Inghilterra), 568,1 milioni di euro
4. Juventus (Italia), 605,2 milioni
3. Barcellona (Spagna) 636,2 milioni
2. Bayern Monaco (Germania) 673,4 milioni
1. Real Madrid (Spagna) 689,5 milioni