Emiliano Viviano è pronto a fare tornare in Italia. L'avventura all'esterno del portiere classe 1985 è giunta al capolinea la sua parentesi con lo Sporting Clube de Portugal si chiuderà per aprirne una nuova tra i confini italiani: l'ex Sampdoria difenderà i pali della Spal. L'accordo tra le due società è stat trovato abbastanza facilmente e Viviano arriverà a Ferrara in prestito secco. Per il momento il trasferimento dovrebbe essere di sei mesi ma al termine della stagione Spal e Sporting si incontreranno per valutare la situazione relativa al futuro del portiere. A riportare la notizia è Sky Sport. Nei giorni scorsi il portiere dello Sporting Lisbona aveva parlato a Tuttosport di un suo possibile ritorno in Italia ("È possibile") e al resto ha pensato la Spal, rendendo possibile questo trasferimento. 

La scheda di Emiliano Viviano. (transfermarkt.it)

Superata la concorrenza della Fiorentina

Si tratta di un acquisto di buon livello per la squadra di Leonardo Semplici, che dopo la sosta potrà contare su un portiere di sicuro affidamento come Emiliano Viviano per conquistare l’obiettivo salvezza. Sull’ex numero uno Sampdoria, secondo quanto riportato nei giorni scorsi dal lusitano O’Jogo, c’era anche l’interesse della Fiorentina, alla ricerca di un profilo esperto da affiancare a Lafont, ma la Spal si è mossa con decisione ricevendo la risposta positiva da parte di Viviano, che punta a tornare protagonista dopo l’esperienza non proprio positiva in Portogallo. Con lo Sporting di Lisbona, che aveva inserito nel suo contratto una clausola di addirittura 45 milioni di euro, il portiere originario di Fiesole non è riuscito a collezionare nemmeno una presenza e la Spal è al’occasione per rilanciarsi. Viviano nel corso della sua lunga carriera ha vestito in Serie A le maglie di Bologna, Inter, Palermo, Fiorentina e Sampdoria, oltre ad una breve esperienza all’Arsenal.