Claudio Ranieri è stato accontentato e avrà il difensore che aveva chiesto per rinforzare il suo reparto arretrato, già privo di Ferrari (infortunato) e di Murillo che ha invece lasciato il club per vestire la maglia del Celta Vigo. Il nome nuovo in casa Sampdoria, in realtà è però un vecchia conoscenza del popolo blucerchiato: Lorenzo Tonelli. Il giocatore cresciuto nell'Empoli, acquistato dal Napoli nel 2016 e già prestato ai genovesi nell'estate 2018, ha infatti lasciato Castel Volturno per dirigersi verso Genova dove arriverà nelle prossime ore.

Dopo l'intesa tra la società di Aurelio De Laurentiis e quella di Massimo Ferrero, trovata nella giornata di oggi e chiusa sulla base di un prestito gratuito con obbligo di riscatto intorno ai 3 milioni di euro, Lorenzo Tonelli è dunque atteso dalle visite mediche, dalla firma sul nuovo contratto con i blucerchiati e dal primo allenamento a Bogliasco con la truppa di Ranieri.

La Sampdoria segue anche Younes

Sarà però difficile vedere subito in campo il nuovo difensore della Sampdoria. Il trentenne calciatore toscano è infatti reduce da una deludente prima parta di stagione, nella quale (anche a causa di infortuni) non ha giocato neppure un minuto. Nella sua prima esperienza a Genova, Tonelli è invece sceso in campo in diciannove partite: due in meno di quelle fissate dal precedente prestito che prevedeva l'obbligo di riscatto da parte di Ferrero al ventunesimo gettone del giocatore.

Il prossimo obiettivo della società doriana, che rimarrà attiva sul mercato fino alla fine, potrebbe essere un altro giocatore del Napoli: Amin Younes. Secondo le ultime indiscrezioni la Samp avrebbe già preso contatti con l'entourage del tedesco ex Ajax, finito ai margini della rosa partenopea e pronto a rilanciarsi in un altro club. Sulle tracce del napoletano ci sarebbero però anche Torino e Genoa.