Nelle ultimissime notizie di calciomercato della Roma c'è sempre Nikola Kalinic. L'attaccante croato ha deciso: ha detto sì alla società giallorossa accantonando la proposta ricchissima che gli è arrivata dal Qatar. L'ex Fiorentina e Milan in realtà aveva dato il proprio ai giallorossi da tempo e c’è l’accordo sia per l’ingaggio (3 milioni) che per il prestito oneroso dall’Atletico Madrid con diritto di riscatto (2 milioni più 9). La situazione si è sbloccata grazie al via liberaper Patrik Schick, pronto ad andare al Lipsia. Intanto il brasiliano Mateus Vital è sempre più vicino.

Schick verso Lipsia: la Roma non vuole la minusvalenza

Ormai la partenza di Schick sta diventando quasi necessaria per la Roma ma la società giallorossa non ha nessuna intenzione di fare una minusvalenze e chiede ai tedeschi un prestito oneroso per 3 milioni e l’obbligo di riscatto a circa 28. Il Lipsia offre solo il diritto di riscatto, ma così il club giallorosso a giugno si troverebbe a pagare la tranche di 20 milioni alla Sampdoria del cartellino dell’attaccante ceco, valutato 42 milioni. Nelle scorse ore sono state valutate clausole come il riscatto obbligatorio a un numero determinato di presenze, sui goal oppure con la certezza del Lipsia di partecipare alla prossima Champions.

Si tratta per Vital: prestito con diritto di riscatto

Intanto dal Brasile arrivano notizie sulla trattativa per Mateus Vital: la Roma ha chiesto il prestito con diritto di riscatto al Corinthians ma non è detto che il club carioca accetti la formula. Se il Timão dovesse pretendere l’obbligo di riscatto, allora i giallorossi offriranno meno (7) rispetto ai 9 milioni già messi sul tavolo. C'è cauto ottimismo per la chiusura con il centrocampista classe 1998 ma tutto dovrà risolversi nel giro dei poche ore.