La bomba ad orologeria del Psg sembra essere stata disinnescata da Leonardo, neo ds che è alle prese con diverse situazioni che rischiano di creare più di un problema alla squadra. Dalla grana Neymar che non si è presentato all'allenamento prestabilito dal club, ai movimenti di mercato che vorrebbero il Psg sempre in prima linea sui migliori giocatori del momento come il talentuoso difensore centrale dell'Ajax, De Ligt o sul portiere del Milan, Donnarumma.

Il braccio di ferro con Neymar: tolleranza zero

Su tutto questo, Leonardo ha provato a delineare la verità sotto la Torre Eiffel con una lunga intervista che ha toccato i vari tempi, a Le Parisien. Iniziando dal più spinoso e pericoloso, Neymar. L'eventuale scissione interna nello spogliatoio e il braccio di ferro con la società non sono presupposti ideali per organizzare la nuova stagione. Sul brasiliano, gravano le notizie di mercato che lo vorrebbero in rotta con la dirigenza della società francese per essere ceduto al Barcellona dove Messi e compagni (un po' meno Bartomeu) lo attendono a braccia aperte.

Doveva arrivare e non è arrivato. Sapeva di dover essere qui. Studieremo le misure da prendere come avremmo fatto per tutti i dipendenti e lo faremo. Ha giocato la sua ultima partita il 6 giugno. Le vacanze erano fino fino all'8 luglio. E non si è presentato senza avvisarci

Il PSG pronto a cedere Neymar al miglior offerente

Una linea dura, precisa che prevede anche l'eventuale cessione del giocatore in tempi stretti per dedicarsi ad altro, al bene del gruppo e del club con Neymar che sta creando più problemi che soluzioni. Il mercato è aperto, il PSG affronta il problema guardandolo negli occhi e in caso di ottima offerta ci potrebbe essere anche la decisione di salutare un investimento da 222 milioni fatto poco tempo fa.

La posizione è chiara da parte di tutti. Ma solo una cosa è concreta a oggi: lui ha ancora tre anni di contratto con noi. E non avendo ricevuto offerte non possiamo discutere di nulla. Neymar può lasciare il Psg in presenza di un'offerta che vada bene e convinca tutti.

Il mercato: De Ligt e Donnarumma nei piani del PSG

Infine le speculazioni di mercato sul Paris Saint Germain che dovrebbe essere in prima linea per acquistare fenomeni in giro per l'Europa, come Donnarumma dal Milan o De Ligt dall'Ajax. Che sono giocatori da doppia cifra, tanti soldi per il cartellino, altrettanti per l'ingaggio. Per questo Leonardo getta acqua sul fuoco degli acquisti: "De Ligt un grande giocatore ma non era il momento buono per fare un grande investimento. Non abbiamo 200 milioni così da inserire sul mercato. Donnarumma? Non è una priorità, abbiamo quattro giocatori in questo ruolo.