Mancano ancora poche giornate alla fine del campionato di Serie A ma le manovre e gli intrighi di calciomercato in vista della prossima stagione sono già cominciati. Oltre alle situazioni che riguardano le big, con una serie di allenatori che potrebbero cambiare panchina nei prossimi mesi, ci sono diverse situazioni da risolvere tra diritti di riscatto e comproprietà. Due di queste si riferiscono Luigi Sepe e Roberto Inglese di proprietà del Napoli che la scorsa estate sono passati al Parma ma ora queste due situazioni dovranno essere affrontate a tavolino dai due club. I ducali hanno deciso di puntare sul portiere della società azzurra che ha giocato in prestito nel club ducale in questa stagione: l’accordo pattuito co la squadra partenopea, a luglio scorso, prevedeva l’esborso di 6 milioni di euro per il 28enne estremo difensore e la cifra che verrà corrisposta entro il 30 giugno.

Il Napoli non punterà sul calciatore classe 1991 di Torre del Greco che è quasi certo di restare a Parma anche la prossima stagione: il club crociato gli sottoporrà nelle prossime settimane un contratto quadriennale a 750 mila euro a stagione, puntando di fatto su di lui e affidandogli la difesa della porta della squadra di D'Aversa.

Roberto Inglese tornerà a Napoli

Sarà diverso il destino di Roberto Inglese. Il bomber di Lucera, classe 1991, ha fatto molto bene ha fatto in questa stagione in coppia con Gervinho ma nell'ultima parte è stato sfortunato per il problema alla caviglia che lo tiene lontano dai campi dalla fine di marzo. L'attaccante italiano è di proprietà del Napoli ma nella trattativa dello scorso anno era stata pattuito il riscatto a 20 milioni di euro che non verrà esercitato perché Inglese tornerà a Napoli per poi essere rimesso sul mercato. Su di lui ci sono l’Atalanta, il Torino ed un club di Premier League.