Addio a Marek Hamsik, l'ultimo dei Tenori che ha concluso il suo concerto a Napoli. Durato 12 anni, prima con Cavani e Lavezzi, poi insieme ad altri interpreti con cui ha deliziato il San Paolo e non solo, aiutando il patron De Laurentiis a diffondere il concetto di ‘napoletanità' nel mondo del calcio. Il capitano ha appeso il cappello, andrà a giocare i suoi ultimi anni in Cina che gli ha offerto la classica opportunità irrinunciabile, coprendolo d'oro. Una scelta difficile, maturata nel tempo, condivisa con i compagni, il tecnico, la società. Che adesso dovrà guardare al futuro per trovare un altro giocatore in grado di dare quanto ha fatto Hamsik.

Non solo il centrocampista, ma anche il Napoli non poteva rifiutare l'offerta messa sul tavolo dal Dalian Yifang: un affare per la società da 15 milioni di euro e per Hamsik un contratto di tre anni da 9 milioni di euro più bonus a stagione. Poco importa se oggi, fino a fine stagione si avrà un uomo in meno in rosa: Ancelotti correrà ai ripari immediati mentre Giuntoli sta già operando sul mercato in entrata.

Le alternative di Ancelotti

Nell'immediato, il tecnico dei partenopei possiede un pacchetto di alternative interessanti. Ci sono sia Fabian Ruiz che Zielinski, fino a questo momento utilizzati come esterni ma che possono rimpiazzare il capitano slovacco. Insieme a loro c'è il giovane Diawara e l’insostituibile Allan che andrebbero a completare il gruppo dei quattro centrali. Sulle fasce a questo punto potrebbero avere maggiore spazio i nuovi arrivati in estate, come Verdi e Younes.

Barella, classe '97: l'affondo per giugno

In estate si potrebbe comunque tornare sul mercato con ragion di causa. Già molto chiacchierato nelle ultime settimane, è Nicolò Barella, talento classe 1997 del Cagliari seguito da vicinissimo dal Napoli da tempo. Anche a gennaio ci sono stati contatti tra le società con gli azzurri pronti a opzionare il giocatore che alla fine ha preferito chiudere la stagione in Sardegna.

Fornals, talento '96: le mosse di Giuntoli

Oltre a Barella, Giuntoli sta lavorando a lunga gettata anche su Pablo Fornals, stella classe 1996 del Villarreal. Il profilo dello spagnolo è seguito attentamente anche da Carlo Ancelotti per il nuovo Napoli che verrà. Fornals ha indole più offensiva rispetto alla visione di gioco di Barella e ciò potrebbe anche non escludere che a giugno si proverà il doppio affondo.