Le grandi manovre del Napoli stanno per essere ratificate dallo stesso presidente De Laurentiis che ha deciso di rompere il silenzio e davanti alle insistenti voci di mercato, di spiegare a grandi linee le scelte che con Carlo Ancelotti sta varando per una squadra ancor più di qualità.

Tanti i nomi accostati al club azzurro, da James Rodriguez a Kostas Manolas sul fronte entrate, mentre per le cessioni sono sempre molto seguiti i nomi di Lorenzo Insigne e Allan. Giocatori di spessore e di conseguente valutazione economica importante, aspetto da sempre molto caro a ADL che mai ha fatto sconti in caso di vendite e sempre ha provato a ottimizzare i propri acquisti.

La difesa impenetrabile: Koulibaly-Manolas

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a margine di un evento alle Camera dei Deputati ha avuto occasione anche di parlare di calciomercato, tracciando un po' la situazione attuale in cui si sta dirigendo il club partenopeo. Partendo dal reparto arretrato che anche con Carlo Ancelotti avrà la priorità, tanto che il nome del centrale greco della Roma diverrebbe l'acquisto top in difesa: "Le grandi squadre nascono da una grande difesa e direi anche un grande centrocampo. Manolas e Koulibaly potrebbero essere una grande accoppiata, come ne abbiamo avute tante nel passato".

James: chi vivrà, vedrà

Non c'è ufficialità ma le parole di De Laurentiis lasciano pochissimo spazio ad eventuali speculazioni. Così come per un altro nome caldo in arrivo: il colombiano James: "Nessuno ha mai negato che non vada bene per noi Rodriguez, anzi esiste un particolare rispetto tra il giocatore e Ancelotti. Ma ci sono gli agenti, la famiglia del calciatore, c'è anche il Real Madrid con cui trattare: chi vivrà vedrà"

Capitolo cessioni: Insigne e Allan via davanti a offerte certe

Abbiamo tante trattative e negoziazioni in ballo. Bisogna trattare pero' anche il mercato in uscita, abbiamo 40 giocatori, dobbiamo sistemarne tanti

A proposito di cessioni vere o presunte, ecco che ritorna caldo il tema Allan e Insigne, al centro di voci insistenti su una loro possibile partenza. Che non viene del tutto smentita dal patron del Napoli: "Se l'offerta si presenta in un contesto di mercato che mi consente di correre ai ripari in tempo, si possono anche prendere in considerazione l'eventuali trattative".