Il Milan ha acquistato già cinque calciatori, ne deve prendere almeno un altro, i dirigenti rossoneri cercano soprattutto un giocatore offensivo, più un trequartista che una punta, ma è tutto fermo perché Maldini e Massara devono prima cercare di vendere qualche calciatore che non fa parte del progetto. In attesa di liberarsi di qualche elemento il Milan sta sondando la disponibilità di Bruno Fernandes, ex giocatore di Udinese e Sampdoria che nell’ultima stagione ha fatto il fenomeno con lo Sporting Lisbona.

Bruno Fernandes obiettivo di mercato del Milan

Gol, assist e tanto talento. Il portoghese lo scorso anno è stato eccezionale, ha attratto tante big, sembrava a un passo dalla Premier League, ma le due squadre di Manchester alla fine si sono tirate indietro, perché la richiesta dello Sporting era troppo alta. Oggi Bruno Fernandes vale 70 milioni, una cifra altissima per il Milan che però ha preso contatti con il procuratore del nazionale, Miguel Pinho e spera nei buoni uffici di Jorge Mendes, potentissimo procuratore. I motori sono accesi, la trattativa secondo ‘Tuttosport’ ha iniziato a prendere forma, ma bisogna vendere prima di affondare.

Il mercato del Milan, in entrata e in uscita

Innanzitutto i rossoneri devono sfoltire la rosa. André Silva è da tempo sul mercato, anche se l’affare con il Monaco è saltato in modo definitivo, l’attaccante comunque andrà via. La trattativa per Correa, quello dell’Atletico Madrid, invece si è arenata e potrebbe ripartire solo se Suso sarà ceduto, si parla del Lione e della Fiorentina. Sicuramente non arriverà lo spagnolo Dani Olmo, che gioca nella Dinamo Zagabria, mentre è impossibile chiudere la trattativa con l’Eintracht Francoforte per Ante Rebic. Ai rossoneri sono stati proposti Jurgen Damm del Tigres e Rodolfo Pizarro del Monterrey, valutato 8 milioni di euro.