No per Dani Olmo. Un ‘valuteremo' per Dani Ceballos. Il Real Madrid nicchia davanti alle richieste del Milan che dopo aver concluso l'operazione di calciomercato per il difensore Theo Hernandez, sta provando a non chiudere totalmente le porte in faccia agli emissari rossoneri che chiedono in prestito uno dei due talenti della Spagna Under20 neo laureata campione d'Europa di categoria. Così, al Milan è stato proposto il classico terzo incomodo: Mariano Diaz.

Una soluzione totalmente nuova per i rossoneri che di attaccanti o giocatori offensivi ne hanno bisogno come il pane. In avanti, Giampaolo al momento ha Piatek, Cutrone e André Silva ma a parte il polacco gli altri due giocatori sono sull'elenco dei cedibili, con il primo partente davanti alla classica offerta economica irrinunciabile, il secondo se vi saranno club pronti all'acquisto definitivo.

Chi è Mariano Diaz, attaccante in partenza da Madrid

La proposta è arrivata direttamente dal Real Madrid, senza che il Milan facesse passi avanti per Mariano Diaz che dalla Casa Blanca è considerato un esubero in avanti e verrebbe ceduto a titolo definitivo dalle merengues. Rientrato a Madrid la scorsa estate, dopo aver stupito tutti con la maglia del Lione segnando 21 goal in 45 gare, non è riuscito però a trovare spazio nella capitale spagnola, spingendo il club a pensare a una sua nuova cessione nonostante l'investimento di 21 milioni di euro di un anno fa.

Perché Dani Ceballos si allontana dal Milan

Ciò complicherebbe i piani per portare a Milano Dani Ceballos che in realtà è e resta l'obiettivo numero uno dei rossoneri. La partenza di Mariano darebbe infatti più spazio a Ceballos a Madrid evitando una cessione – anche solo in prestito – al Milan. Difficile infatti pensare che a Milano, in caso di axcquisto di Diaz il Real inserisca anche il ‘regalo' Ceballos.