Il piano di calciomercato prende corpo, come testimoniato dalle ultime notizie che giungono in tempo reale e raccontano degli affari che, ad oggi, appaiono più caldi. L’arrivo di Maldini e Boban al Milan sta dando linfa a una società, che da anni ormai, sta provando a riprendersi dopo tanti anni bui. In questo momento, in attesa di capire se disputare o meno l’Europa League, è il mercato a tenere attiva la dirigenza pronta a puntellare una squadra che, specie a centrocampo e in difesa, ha perso diversi giocatori. Con Sensi andato all’Inter e che era il primo obiettivo, Maldini s’è lanciato all’assalto per Ceballos e Theo Hernandez entrambi in esubero dal Real Madrid.

Si sta provando a regalare a Giampaolo un centrale (Kabak dello Stoccarda) da poter inserire al fianco di Romagnoli per stabilizzare un po' un reparto che negli ultimi anni è sempre stato rivoluzionato. Più critica la situazione a centrocampo dove le partenze per svincoli dei vari Montolivo, Bertolacci e Josè Mauri, senza considerare il ritorno al Chelsea dal prestito di Bakayoko, sta spingendo la società a investire, almeno numericamente, per riempire questo vuoto. Krunic c’è già, ma non mancano altri nomi. Vediamo dunque la situazione relativa al mercato dei rossoneri.

Quasi come uno sgarbo ai nerazzurri, Maldini ora vuole Kovacic (provando la mediazione con Boban) e con l'Arsenal si tenta l'approccio per Torreira. Il cartellino del croato costa 50 milioni ma i rossoneri puntano a un prestito secco. In difesa in stand-by la situazione Mancini, è ora Bonifazi il nome nuovo. Mazzarri lo vede poco e il giocatore, da poco controriscattato dal Torino, potrebbe essere rivenduto al Milan anche per 15/18 milioni. Ma anche in questo caso c’è sia la Roma che la Spal che lo vuole riprendere.

La carriera e il rendimento di Bonifazi (Transfermarkt)
in foto: La carriera e il rendimento di Bonifazi (Transfermarkt)

In uscita resta sempre Cutrone che potrebbe essere una carta per Schick

Di nomi in uscita il Milan ne aveva tanti e infatti sono andati via. Vi abbiamo già parlato di Montolivo, Josè Mauri e Bertolacci, così come per Bakayoko e allora già che è sicuro è che i rossoneri a centrocampo non faranno andare via nessuno fin quando non troveranno altre alternative oltre a Krunic. Il nome in uscita restano uno essenzialmente: Cutrone, per il quale ci sarebbe un forte interesse del Sassuolo che ancora deve capire la decisione di Boateng. Per lui gli spazi si restringono anche per la volontà da parte dei rossoneri di accogliere dal prestito André Silva. Alla finestra anche Torino e Fiorentina mentre si fa sempre più caldo l’asse con la Roma. Giampaolo avrebbe chiesto Patrik Schick a Maldini. I giallorossi per l’attaccante chiedono non meno di 30/35 milioni, offerta che spaventa il Milan.

Sul piatto della trattativa allora potrebbe finire proprio Cutrone che passerebbe alla società di Pallotta con quest’ultima che si accontenterebbe anche di racimolare 15 milioni dall’attaccante ceco. Suso invece potrebbe restare. Giampaolo vuole puntare su di lui, magari facendolo agire come mezzala e nell’incontro avuto giovedì dal suo agente Lucci con la società, si è evidenziata la volontà del giocatore di restare ma ad alcune condizioni: rimozione della clausola rescissoria da 40 milioni di euro e rinnovo con aumento dell’ingaggio.

L’evoluzione del valore di mercato di Suso (Transfermarkt)
in foto: L’evoluzione del valore di mercato di Suso (Transfermarkt)