Tra gennaio e febbraio il Milan avrà gli uomini contati a centrocampo. Perché partiranno per la Coppa d’Africa Michael Essien e Sulley Muntari, mentre Keisuke Honda andrà in Australia per giocare la Coppa d’Asia con il Giappone. Pippo Inzaghi avrà a disposizione dunque solo Montolivo, che sta rientrando dopo un brutto infortunio, De Jong, Poli e il giovane olandese Van Ginkel. Per questo Adriano Galliani sta scandagliando il mercato per acquistare almeno un nuovo centrocampista. I rossoneri starebbero incredibilmente pensando a riprendersi Bryan Cristante, giovanissimo centrale che il Milan ha ceduto lo scorso primo settembre al Benfica per sei milioni di euro.

Solo 157 minuti con il Benfica per Cristante

Quella cessione fece molto discutere. Perché Cristante, nato in Friuli nel 1995, era uno dei perni della Primavera di Inzaghi che vinse a Viareggio lo scorso anno, inoltre Cristante sempre nella passata stagione disputò tre partite e segnò pure un gol in Serie A, all’Atalanta. Cristante il Milan vorrebbe prenderlo con la formula del prestito oneroso. L’affare secondo ‘A Bola’ si potrebbe fare perché i portoghesi, già eliminati dalla fase a gironi dalla Champions League, hanno utilizzato pochissimo il giocatore, schierato per soli 157 minuti.

Anche la Juventus vuole Cristante

E chissà se questa mossa del Milan è stata prodotta dall’interessamento della Juventus per Bryan Cristante. I bianconeri infatti nelle scorse settimane avrebbero iniziato a parlare di Cristante, che sarebbe il classico colpo alla Marotta. Di sicuro dietro ci sarebbe pure lo zampino di Allegri che proprio lo scorso anno lanciò in Serie A il diciannovenne centrocampista. Il Milan probabilmente teme un ‘nuovo caso’ Pirlo. I rossoneri proveranno a vincere il duello con la Juve magari anche sfruttando gli splendidi rapporti con il Benfica, che ha tra i suoi dirigenti Rui Costa, ex grande calciatore del Milan.