Dopo un lungo corteggiamento e la possibilità di un matrimonio nel mercato di gennaio, nei contatti tra il Lipsia e Hakan Calhanoglu è arrivata una brusca frenata. Il centrocampista turco del Milan era sul taccuino del club tedesco da un po' e le parti sembravano intenzionate a voler trovare un accordo ma, stando alle parole pronunciate dall'allenatore del club tedesco Ralf Rangnick, il trasferimento non ci sarà a causa della richiesta dei rossoneri: la società di via Aldo Rossi ha chiesto 22 milioni di euro per il turco. Il tecnico del Lipsia nel corso della conferenza stampa in vista del match di Bundesliga contro il Borussia Dortmund ha spiegato il motivo:

Conosciamo bene il giocatore visto che ha giocato in Bundesliga e al momento sta giocando con regolarità con la maglia del Milan. L'operazione è finanziariamente impossibile. Conosciamo il prezzo del suo cartellino, quindi posso dire che economicamente non è assolutamente possibile per noi portare a termine questo trasferimento.

Calhanoglu non sta sicuramente attraversando il suo miglior momento in carriera ma il numero 10 è uno dei fedelissimi di Rino Gattuso: le 24 presenze tra tutte le competizioni, condite da un goal e 10 assist in questa prima parte di stagione, fanno capire come venga tenuto sempre in considerazione e sia, per certi versi, insostituibile per la manovra offensiva rossonera.

Quasi fatta per Piatek, idea Malcom

Dopo l’arrivo di Lucas Paquetà, il Milan ha bisogno di due elementi per completare il reparto offensivo, a causa della partenza certa di Gonzalo Higuain e altre possibili cessioni già a gennaio. Per sostituire il Pipita dovrebbe esser chiusa la trattativa per Krzystzof Piatek: nei prossimi giorni ci sarà un incontro con il Genoa e i rossoneri presenteranno un’offerta ufficiale di prestito con obbligo di riscatto per un totale di 40-45 milioni, una cifra che dovrebbe accontentare il Grifone e convincere Preziosi a vendere il suo numero nove già a gennaio.

Leonardo sarebbe pronto anche all’assalto di un talento del Barcellona, ovvero l’attaccante esterno Malcom. L'esterno brasiliano, anche a causa dell’esplosione di Dembele, non ha trovato molto spazio a Malcom e potrebbe partire in prestito a gennaio. L'ex Bordeaux potrebbe essere un’opzione low cost per andare a tamponare un’eventuale partenza tra gli esterni o dare un'opzione in più a Gattuso.