Il calciomercato del Milan gira attorno alle cessioni. Entro il 30 giugno i rossoneri devono cedere un pezzo pregiato della squadra a causa del Fair Play Finanziario, poi i dirigenti potranno iniziare a rinforzare la rosa, gli obiettivi di Maldini e Boban sono parecchi. Ma bisogna prima cedere e nell’elenco dei partenti c’è Patrick Cutrone. La sua cessione potrebbe far realizzare una grandissima plusvalenza al club rossonero.

La plusvalenza di Cutrone

Il Milan ha bisogno di vendere un giocatore per rispettare i parametri imposti dalla Uefa. Cutrone sembra il predestinato. Non si toccano Donnarumma, Romagnoli, Calhanoglu, Suso e Piatek, e pur a malincuore può essere sacrificato l’attaccante ventunenne, che è un prodotto del vivaio. Le qualità del giovane attaccante sono note e per questo il Milan pretende circa 30 milioni di euro.

Quale potrebbe essere la nuova squadra di Cutrone

Fa gola a mezza Serie A l’attaccante rossonero. Potrebbe interessare alla Fiorentina, che rischia di perdere Muriel. Sulle tracce di Cutrone ci sono anche il Sassuolo, a cui manca un centravanti classico, il Toro di Mazzarri, il Bologna e il Cagliari, che pensa al tandem con Pavoletti.

Il calciomercato del Milan

I rossoneri hanno già preso dall’Empoli Rade Krunic, per 8 milioni di euro, e nel mirino hanno messo anche un altro centrocampista: il francese Veretout della Fiorentina. Boban ha suggerito il connazionale Moro. Arriveranno sicuramente un paio di difensori, uno potrebbe essere il portoghese Mario Rui, e Giampaolo avrà pure una punta. Sempre Boban sta pensando a Kramaric, che ha partecipato al Mondiale con la Croazia. Difficile arrivare invece al brasiliano Everton, a segno nella gara d’esordio del Brasile in Copa America. La Juventus avrebbe proposto Cuadrado, che però non interessa al Milan.