L'Atletico Madrid si è mosso molto bene nel mercato estivo che si è appena concluso con grandi operazioni sia in entrata che in uscita. La squadra di Diego Pablo Simeone ha perso diversi capisaldi delle scorse stagione (Diego Godin e Antoine Griezmann su tutti) ma li ha sostituiti con dei top player come Joao Felix, Kieran Trippier e tanti altri. Non tutti quelli che volevano i colchoneros alla fine sono arrivati, ma la maggior parte il club madrileno è riuscito a portarli a casa per esaudire le richieste del suo tecnico. Tra gli uomini che l'Atletico Madrid aveva provato a prendere, mettendo su una buona quantità di denaro, ma non è arrivato al Wanda Metropolitano c'è l'ex centrale difensivo della Roma, ora al Napoli, Kostantinos Manolas. Secondo quanto riportato nelle ultime ore è stato il giocatore a preferire direttamente l'opzione di Napoli all'interesse degli spagnoli, che avevano provato a convincerlo offrendo 35 milioni di euro al club giallorosso e uno stipendio annuo di 2,7 milioni al difensore. Il calciatore greco, sia per motivi economici che sportivi, ha preferito l'opzione napoletana e ha scelto di rimanere in Italia mettendo da parte la possibilità di traslocare a Madrid. In questo tipo di situazioni è difficile discernere quanto interesse sia del giocatore stesso o del suo entourage pubblicizzare determinate scelte, piuttosto che altre, e quanto siano reali le cose che vengono dette ma sembra l'ultima parola sul suo trasferimento l'abbia detta proprio l'ex Roma.

Al posto di Manolas la società spagnola ha dirottato i soldi su Mario Hermoso dell'Espanyol, costato 25 milioni di euro, e il classe 1995 è già perno della retroguardia colchonera lo ha schierato nelle prime tre gare di Liga (la prima da subentrato e poi sempre titolare). Oltre al calciatore spagnolo l'Atletico ha puntato anche sul più esperto Felipe del Porto, costato 20 milioni.

Le cifre dell'operazione Manolas al Napoli

Il Napoli ha sborsato 36 milioni di euro, abbattendo i costi complessivi dell'affare grazie all'inserimento di Amadou Diawara quale contropartita tecnica valutata 21 milioni. Manolas ha firmato un contratto di cinque anni con stipendio netto di 3.8 milioni di euro che può salire fino a un tetto di 4.5 milioni considerando una serie di variabili riferite a numero di presenze e goal in azzurro, risultati sportivi quali la vittoria dello scudetto.