No alla Juventus. Ma anche al Napoli e all'Inter. Le tre pretendenti a Romelu Lukaku, il bomber belga di cui si è tanto parlato in Serie A per rafforzare i vari attacchi. Ma adesso sembra che dopo settimane di trattative, proposte, rilanci e offerte, il giocatore non si muoverà più da Manchester. A dirlo è stato il tecnico dei diavoli rossi a Cardiff, dove lo United ha sfidato il Milan nella ICC 2019: per l'allenatore Soslskjaer Lukaku – così come Pogba – non si muoveranno per quest'estate.

Tra le tre litiganti, lo United si gode Lukaku

Parole chiare e precise che appaiono come l'ennesimo muro di fronte a chi sta facendo di tutto – o quasi – per ingaggiare il giocatore. L'Inter, prima a muoversi sulla pista inglese, aveva anche trovato un accordo di massima con l'attaccante per poi scontrarsi con il muro dello United, assolutamente indisposto nello scalare qualche cent dagli 82 milioni di euro richiesti. Da qui, l'inserimento del Napoli, che mai si è esposto direttamente ma ha fatto comprendere che un giocatore del genere, se sul mercato, di diritto è trattato anche dai partenopei. E infine, la Juventus che ha provato il blitz a sorpresa portando Dybala a Manchester ma tornando a Torino con la Joya ancora bianconera.

Cosa ha detto Solskjaer, perché Lukaku può restare

Lukaku probabilmente tornerà presto in gruppo la prossima settimana. Perché non c'era nelle ultime uscite? Presenta alcuni dolori e non volevamo rischiare nulla questo weekend. Sarà a disposizione per il Chelsea per la prima giornata di Premier League, almeno lo spero. Ho parlato con Romelu per indicargli il giusto modo di comportarsi. Per me il caso è chiuso

La chiusura adesso è arrivata da Soslkjaer in persona. Troppo tempo, troppi tentennamenti, eccessive speculazioni che non permettono alla squadra e ai singoli di prepararsi adeguatamente. Il mercato inglese in uscita, è agli sgoccioli e pensare di cedere dei big come Lukaku e Pogba alla svelta non ha motivo di essere. Il tecnico ha anche spiegato l'assenza  – per molti strategica – del belga nelle ultime uscite: problemi fisici, nessuna frizione o litigio col club.

Anche i media inglesi confermano

In serata arriva la conferma da parte dei media inglesi, in particolare Sky Sport UK, che spiegano il motivo dello stop: troppo alte ed esose le richieste dell'attaccante argentino della Juve secondo i Red Devils. La Joya non è sembrata entusiasta della destinazione inglese e per questo il club ha fermato il tutto.