Nelle ultime notizie di calciomercato della Lazio entra prepotentemente il nome di Giovanni Simeone, che potrebbe diventare a sorpresa uno dei grandi obiettivi del club biancoceleste per la sessione estiva 2019. Daniele Pradè, nel giorno della sua presentazione come nuovo direttore sportivo della Fiorentina, aveva parlato dell’attaccante argentino come uno dei giocatori dai quali ripartire ma, secondo quanto riportato da La Nazione, il Cholito potrebbe non rimanere a Firenze il prossimo anno.

L'idea del Cholo Simeone

A suggerire l’idea al club biancoceleste sarebbe stato il padre di Giovanni Simeone, Diego Pablo, che con i dirigenti della Lazio ha un ottimo rapporto e che vedrebbe bene il figlio con la maglia che lui ha indossato per quattro stagioni vincendo uno scudetto, una Coppa Italia, una Supercoppa Italiana ed una Supercoppa Europea.

Trattativa lunga per Simeone alla Lazio

Giovanni Simeone a Roma dovrebbe conquistarsi lo spazio, vista la concorrenza dell'attacco capitolino, e dovrebbe lavorare molto per rigenerarsi dopo una stagione tutt’altro che soddisfacente alla Viola ma il Cholito sembra intenzionato a non perdere più treni nella sua carriera. Il figlio d'arte è in volo per gli Stati Uniti con i compagni di squadra della Fiorentina per prendere parte alla International Champions Cup e questa cosa allungherà inevitabilmente i tempi di un’eventuale trattativa tra i due club. Il tutto, quindi, potrebbe slittare ad agosto ma non è detto che possa risolversi in breve tempo.

Cholito alla Lazio: prestito con riscatto a 15 milioni

L’operazione per portare Simeone a Roma potrebbe essere intavolata sulla base di un prestito con diritto di riscatto fissato a circa 15 milioni di euro e si tratta di una cifra non elevatissima che permetterebbe alla Lazio di assicurarsi un attaccante dall’ottimo potenziale a buon prezzo e alla Fiorentina di evitare una minusvalenza.