Ormai sembra essere tornati indietro di due anni, ma con toni meno vibranti, per quanto riguarda la permanenza di Gigio Donnarumma al Milan. Se in quel periodo il nodo era sul rinnovo, con un vero e proprio braccio di ferro tra Mino Raiola e il club rossonero a colpi di comunicati stampa e interviste tv, ora c'è una trattativa importante che porterebbe portare via il portiere classe 1999 da Milano: il Paris Saint Germain vorrebbe soffiare il numero uno della Nazionale Italiana al club meneghino e se alla prima offerta dei parigini, che prevedeva uno scambio con Alphonse Areola, il Milan non appariva molto interessato, adesso le cose sembra siano molto cambiate visto che secondo quanto riportato da Sportmediaset il club dello sceicco Al-Khelaifi ora sarebbe disposto a mettere sul piatto 50 milioni di euro cash. I rossoneri gradirebbero molto questa proposta solamente economica e non vi sarebbero particolari problemi a chiudere con queste cifre ma non c'è fretta.

Questa cifra potrebbe far tentennare il club di via Aldo Rossi che fino a poco tempo fa chiedeva per il suo portiere 70 milioni di euro ma l’esclusione dall’Europa permette alla società rossonera di lavorare con più calma, attendendo nuove pretendenti per Gigio Donnarumma e di lavorare sulla migliore offerta.

Milan su Perin se parte Donnarumma

Se l’operazione Donnarumma-PSG dovesse andare a buon fine, il Milan avrebbe pronto il sostituto e sempre secondo Sportmediaset il prescelto sarebbe Mattia Perin, che, con l’arrivo di Buffon alla Juventus, si ritroverebbe ad essere il terzo portiere e dopo le pochissime presenze dello scorso anno rischierebbe di perdere il treno azzurro in vista degli Europei del prossimo anno. Il Milan sarebbe così un’ottima alternativa per l'ex genoano, che potrebbe diventare il titolare rossonero e farebbe crescere il giovanissimo Plizzari.