L'Atalanta si appresta ad affrontare una stagione molto importante per la sua storia, visto che la vedrò impegnata per la prima volta in Champions League , e c'è grande attesa nel vedere come la squadra di Gian Piero Gasperini si comporterà sia nel  massimo torneo continentale che in Serie A, dove la Dea si è posizionata al terzo posto nel passato torneo. La società bergamasca ha provato a tenere tutti i suoi pezzi pregiato e, Gianluca Mancini a parte, non è arrivata nessuna cessione eccellente. Gasperini è soddisfatto di quanto fatto finora e ora toccherà a lui plasmare un’Atalanta più forte per una stagione da Champions League.

Nelle scorse settimane si è parlato di Duvan Zapata, nel mirino di diverse big italiane ed europee ma gli assalti di West Ham, rifiutati 40 milioni di euro offerti a gennaio; e Napoli, con il quale nelle scorse settimane è mancata l’intesa sulla valutazione di Inglese. Il resto sono stati solo sondaggi: si va da quelli dell'Atletico Madrid a quelli dell'Inter, ora impegnata nella trattativa per Romelu Lukaku. Il gigante di Cali non si muoverà da Bergamo e per lui è pronto un nuovo contratto.

Le ultime notizie sul rinnovo di Zapata: le cifre

L’entourage del giocatore è stato in Italia per tre giorni e lunedì scorso negli uffici di Zingonia c’è stato un faccia a faccia con il direttore tecnico Sartori per rivedere l’attuale ingaggio da 1,5 milioni a stagione appena Zapata verrà riscattato dalla Sampdoria: per l'attaccante colombiano è pronto un accordo valido fino al 2023 e all’orizzonte sembra esserci un aumento da circa 500.000 euro più bonus.

Si tratta di una premio per Duvan e i 28 goal in 48 match realizzati la scorsa stagione: una mossa importante da parte della dirigenza orobica che servirà ad allontanare i club interessati. Uno dei tasselli della "Dea dei sogni" dello scorso anno è stato certamente Duvan Zapata e la Dea vuole tenerselo stretto.