Il calciomercato è entrato nel vivo e con l’inizio ufficiale anche dei ritiri, diversi club stanno provando a rinforzare i propri organici provando a mettere nelle mani dei propri allenatori un gruppo omogeneo e intercambiabile. In questo focus mirato, abbiamo voluto evidenziare le trattative più calde di quei top club di medio alta classifica ma anche delle squadre in lotta per un posto in Europa League o per non retrocedere.

Innanzitutto bisogna fare un elogio alla Lazio che in maniera metodica ha risolto il problema esterno destro con l’acquisto di un giocatore favoloso come Manuel Lazzari dalla Spal. In attesa di qualche colpo, la Fiorentina resta ben salda sulle sue posizioni per non vendere Chiesa. Chi si sta muovendo in maniera decisa è anche la Sampdoria e la nuova Atalanta formato Champions. Da non sottovalutare il mercato per non retrocedere.

Lazio, spunta la clamorosa idea Simeone

Nonostante le conferme, il futuro di Caicedo resta ancora un mistero.  Il giocatore sembra essere sicuro di un rinnovo e vorrebbe restare a Roma, ma la società sta comunque pensando a un nuovo attaccante. Nelle ultime ore, si sta infatti facendo sempre più insistente la voce su un possibile approdo del Cholito Simeone in biancazzurro. Per Giovanni, figlio del tecnico dell’Atletico, Tare avrebbe pensato a un prestito con diritto di riscatto superiore ai 15 milioni per ammortizzare così la spesa fatta due anni prima dalla viola (18 milioni) per acquistare il giocatore dal Genoa.

L’evoluzione del valore di mercato di Simeone dallo scorso anno (Transfermarkt)
in foto: L’evoluzione del valore di mercato di Simeone dallo scorso anno (Transfermarkt)

Ma il club di Lotito lavora anche sul doppio fronte legato alla Salernitana, club satellite della Lazio, a cui potrebbe andare anche Sofian Kiyine, centrocampista marocchino che i biancocelesti prenderebbero dal Chievo (sembrava fatta col Napoli) per girarlo in prestito ai campani (dove è già stato un anno fa). Pronti a vestire granata con Ventura anche Karo e Lombardi (già a Salerno). Nel frattempo Murgia è passato alla Spal nell’ambito dell’operazione Lazzari per 7 milioni. Una plusvalenza clamorosa.

Per il dopo Milinkovic invece (lo United non ha ancora fatto un’offerta) si tiene d’occhio Yusuf Yazıcı, 22 anni, nazionale turco per cui la Lazio sarebbe pronta a spendere 15 milioni. Il giocatore però, è anche l’alternativa dei Red Devils se non dovesse arrivare Sergej. Nelle ultime ore, si è fatto avanti il nome di Robert Miskovic, trequartista classe ’99 dell’Osijek. Sul croato c’è anche il Genoa.

La Samp piazza i colpi. Atalanta alla finestra, bene il Sassuolo

Venduto Andersen al Lione per 24 milioni più 6 di bonus, la Sampdoria ha trovato l’accordo con il Barcellona per il trasferimento in prestito con obbligo di riscatto, 2 milioni subito, 12 al termine della stagione, del colombiano Murillo. Un’operazione ufficializzata ieri. Nel frattempo continua a muoversi anche l’Atalanta che sta per chiudere con il Genk il colpo Malinovsky. Per il centrocampista ucraino, trasferimento a titolo definitivo per 13,7 milioni di euro. Battuta la concorrenza di Sampdoria e Borussia Dortmund. Girato in prestito al Perugia il giovane Capone.

La carriera di Malinovsky (Transfermarkt)
in foto: La carriera di Malinovsky (Transfermarkt)

Ma il club bergamasco, in attesa di capire il futuro di Mancini, per la difesa sta sondando anche altri nomi. Il nuovo obiettivo è Kaan Ayhan, difensore 24enne del Dusseldorf. Decisamente positivo invece il colpo del Sassuolo che nella giornata di ieri si è assicurato Ciccio Caputo dall’Empoli (Ricci e Marchizza vanno allo Spezia). Scatenata la Fiorentina che oltre a rimanere ferma sulle proprie posizioni per quanto riguarda la questione Chiesa, vuole a tutti i costi Biglia, calciatore richiesta da Montella.

L’argentino, pur di vestire viola, sarebbe disposto a ridursi l’ingaggio. Nel frattempo, sono pronti gli assalti a Lirola del Sassuolo, Badelj della Lazio (un ritorno), De Paul dell’Udinese e Inglese del Napoli.

Badu e Lapadula i colpi delle ‘piccole’

Non si ferma neanche il mercato delle cosiddette ‘piccole’, ovvero le squadre che si daranno battaglia per non retrocedere. Con Barella all’Inter, il Cagliari ora ha bisogno di un sostituto e Giulini vuole far partire l’assalto per uno fra Rog del Napoli e Kurtic della Spal. Anche se lunedì è previsto un incontro per Nahitan Nandez del Boca Juniors, per capire le intenzioni del club argentino nel voler vendere il calciatore. I rossoblù presenteranno ufficialmente un’offerta da circa 15 milioni di euro. Nel frattempo le altre non restano di certo a guardare. Il Lecce, in silenzio, si è assicurato Gianluca Lapadula dal Genoa.

I salentini, si sono assicurati l’attaccante arrivato in prestito con diritto di riscatto. E’ ufficiale anche il colpo dell’Hellas Verona che non vuole smettere di sorprendere, pronto a mantenere finalmente la categoria quest’anno. E’ ufficiale infatti l’arrivo di Emmanuel Badu dall'Udinese. Operazione definita ieri tra i due club sulla base di un prestito oneroso con riscatto.

Il Bologna, sconvolto dalla vicenda Mihajlovic, sta continuando comunque il suo inizio di stagione. Sul mercato, si sta ora valutando Benjamin Kololli, esterno sinistro kosovaro classe ’92 (ma può giocare anche a destra) dello Zurigo. Il club emiliano ha però ceduto al Rangers il difensore svedese Filip Helander.