Mercato Juventus in piena evoluzione, al di là delle scelte tecniche per la nuova panchina. Paratici e la dirigenza proseguono la serie di contatti e sondaggi per i vari ruoli cercando nuovi nomi affidabili per alzare l'asticella generale e garantire una continuità di rendimento e di risultati che ha permesso negli ultimi anni di essere competitivi su più fronti, nazionali e non.

L'idea è quella soprattutto di non avere cali sulla spinta che la squadra dovrà dare di partita in partita, sfruttando al meglio le fasce laterali che quest'anno hanno faticato a rendere come ci si aspettava. Così, soprattutto se arriverà Maurizio Sarri che gioca da sempre con esterni di gamba e tatticamente intelligenti, si stanno facendo i primi nomi a riguardo: Danilo e Emerson Palmieri.

Sono due giocatori che arriverebbero direttamente dalla Premier League, un campionato che in questa stagione appena conclusa ha monopolizzato la scena europea conquistando le due finali di Champions ed Europa League con quattro squadre. Il primo arriverebbe dal Manchester City, il secondo dal Chelsea.

Danilo per Cancelo: tutti d'accordo

Ovviamente il nome di Danilo è legato al discorso Guardiola, non per la panchina, ma per le richieste che il catalano – sempre più fermo a restare al City – starebbe presentando al suo club: avere Joao Cancelo. Uno scambio che alla Juventus non dispiacerebbe completare e che soddisferebbe un po' tutti perché l'ex Real Madrid arriverebbe per la cessione dell'esterno ex Inter con altri 20 milioni di euro che gli inglesi dovrebbero girare nelle casse bianconere.

Perché la Juve cerca Emerson Palmieri

Emerson Palmieri invece è un giocatore che ha un chiaro significato intrinseco: ha giocato quest'anno alla corte di Sarri con ottimi risultati e si è laureato campione in Europa League. Un giocatore sul quale l'ex Napoli si è appoggiato nel momento del bisogno ottenendo risposte importanti. Emerson è già stato seguito nel mercato di gennaio, quando le voci suggerivano un addio di Spinazzola e adesso ci potrebbe essere un ritorno di fiamma ‘interessato': il suo eventuale ingaggio potrebbe anticipare quello di Sarri.