Mario Mandzukic è uno dei simboli di questa Juventus, è un giocatore fondamentale per Allegri ed è pure un grande idolo della tifoseria. Con l’arrivo di Cristiano Ronaldo e l’addio di Higuain ha conquistato il posto da titolare, a scapito di Dybala. L’attaccante, che ha dato l’addio alla nazionale, ha un contratto con la Juventus fino al 2020 e potrebbe prolungarlo di un’altra stagione.

SuperMario titolare nel tridente della Juve

Mandzukic ogni anno sembra sempre fuori dall’elenco dei titolari, non lo è nelle formazioni estive quelle che devono far sognare i tifosi, ma poi grazie alle sue qualità riesce a conquistare il posto. Quest’anno la Juventus ha preso Cristiano Ronaldo e pareva che dal tridente titolare dovesse essere escluso il trentaduenne attaccante e invece l’attaccante non solo si è ripreso il posto da titolare, e ha segnato in continuazione, già 4 i suoi gol (gli stessi di Ronaldo).

Il rinnovo di Mandzukic

La carta d’identità parla chiaro, ma Mandzukic è integro, Allegri non vuole rinunciare a lui e i dirigenti stanno pensando di prolungargli il contratto fino al 2021. Trovare l’accordo non sembra complicato, anche dopo le recenti parole del presidente Agnelli: “Mario è un ragazzo incredibile, lo adoro. Non c’è molto altro da dire”.

Mandzukic e la Juve

Prelevato dall’Atletico Madrid nell’estate del 2015, Mandzukic ha conquistato rapidamente la Juventus. Nella su prima stagione ha vinto lo scudetto e la Coppa Italia, formando un super tandem con Dybala. Quella è stata la sua miglior stagione in termini realizzativi. Con l’arrivo di Higuain, Mandzukic ha cambiato posto in campo, ha giocato più largo sulla fascia, ha segnato meno, ma ha continuato a essere determinate. Ne ha realizzati 38 in 138 partite tra campionato e coppe. Con i bianconeri ha vinto tre scudetti, tre coppe Italia e una Supercoppa Italiana, contro il Real segnò un bellissimo gol nella finale di Champions del 2017.