Sono giorni di preparazione per la nuova Inter di Antonio Conte, con il ritiro iniziato e un gruppo che si sta compattando attorno al nuovo tecnico. Piano piano, tutti i giocatori della rosa nerazzurra stanno tornando dalle vacanze e si stanno mettendo a disposizione del nuovo progetto in attesa di chiudere il cerchio nel calciomercato estivo con le partenze e gli acquisti da tempo in agenda.

L'attacco nerazzurro: chi parte e chi resta

Non è un mistero che l'obiettivo numero uno di Conte e dirigenza sia il rinnovamento del fronte offensivo. E' stato ceduto a titolo definitivo il giovane Karamoh al Parma dopo averlo prelevato una stagione fa dal Caen; non verrà rinnovato il riscatto di Keita, Perisic resta sempre sotto esame e Mauro Icardi – che ha lasciato il ritiro – è oramai un fantasma con la valigia pronta.

In avanti, l'Inter ha necessità di punte di riferimento, i soli Lautaro e Politano anche se ottimi interpreti nei rispettivi ruoli, non sono sufficienti a gestire una stagione in cui si vuole essere protagonisti su tre fronti: Coppa Italia, Champions League e Campionato. Così che i nomi di Romelu Lukaku e Edin Dzeko continuano a circolare ad Appiano Gentile.

Dzeko sempre più distante dalla Roma

Per il giallorosso qualcosa si starebbe muovendo con la Roma che non solo sta facendo muro ma non ha alcuna fretta di concludere un affare che potrebbe rafforzare una diretta concorrente per il prossimo campionato. Il gigante bosniaco non ha intenzione di restare a Roma, l'avventura giallorossa è finita e lo si è visto anche dall'atteggiamento del giocatore il giorno del ritiro, freddo e distaccato anche davanti ai tifosi festanti.

La proposta Inter, la richiesta della Roma

La partenza è oramai scontata anche perché  i nerazzurri hanno trovato da tempo l'intesa con l'attaccante, che gradisce l'approdo milanese al cospetto di Antonio Conte. L'Inter ha poi messo sul piatto 12 milioni alzando l'iniziale proposta di 10 ma tutto ciò non basta con la Roma che parte da 20 e che sembra ostinata a cedere di pochissimo. Ma c'è uno snodo che potrebbe sciogliere la trattativa.

La percentuale nerazzurra su Zaniolo

Un anno fa l'Inter acquistò dalla Roma, Radja Nainggolan su espressa richiesta di Luciano Spalletti. Una trattativa che portò il ninja belga a Milano e il giovane ex Primavera Nicolò Zaniolo in giallorosso. Il talento italiano è poi esploso in capitale, con gran rammarico dell'Inter. Che però si era cautelata riservandosi il 15% dell'eventuale rivendita del centrocampista da parte della Roma.

Quanto vale Zaniolo, quanto risparmierebbe la Roma

Oggi, con Zaniolo al centro di una trattativa tra Roma e Tottenham, l'Inter sarebbe disposta a rinunciare alla propria percentuale in caso di cessione da parte del club giallorosso ai londinesi. Un passo indietro importante che potrebbe aprire alla cessione di Dzeko senza esborsi ulteriori da parte dei nerazzurri ma con guadagno importante per la Roma. Zaniolo è valutato attorno ai 50-60 milioni, senza il 15% nerazzurro, la Roma eviterebbe di dare all'Inter 7-8 milioni di euro.