Giornate intense in casa Inter dove continuano i summit e gli incontri tra Antonio Conte e la dirigenza nerazzurra per conoscersi al meglio quanto prima. Cene, riunioni, colloqui: tutto verte all'accelerazione dei tempi per presentarsi il prima possibile con le idee chiare soprattutto sulla rosa che dovrà affrontare la prossima stagione.

Alcune decisioni sembrano oramai prese, come la volontà di portare in nerazzurro Nicolò Barella, con una trattativa oramai all'arrivo tra giocatore e le due società. Poi, gli altri nodi da sciogliere, come quelli attorno al futuro di Mauro Icardi e Ivan Perisic, due ‘senatori' che avrebbero concluso la loro permanenza in nerazzurro.

Barella è sì: le contropartite al Cagliari

Continua positivamente la trattativa con il Cagliari per avere il centrocampista Barella. La richiesta della società sarda è sempre di 50 milioni di euro ma i nerazzurri, forti anche della volontà del ragazzo che ha confermato di volere l'Inter, proveranno ad abbassarla con l’inserimento di alcune contropartite tecniche, come Bastoni, Eder e Dimarco.

Icardi e Perisic ai saluti

L'avventura di Mauro Icardi sembra ormai in modo dichiarato al capolinea visto che sia la società che il nuovo allenatore, infatti, considerano l’attaccante argentino fuori dal progetto tecnico e lo hanno confermato anche a Wanda Nara. Più delicata la questione per Ivan Perisic che potrebbe andare via. La sua cessione non è sicura, il giocatore piace a Conte ma se dovessero arrivare offerte economicamente rilevanti, la società le valuterebbe attentamente.

Gli altri obiettivi di mercato

I nomi nuovi in entrata sono diversi, tra cui spiccano i contatti tra Inter e Hertha Berlino per Valentino Lazaro, nome caldo per il ruolo di esterno, con i tedeschi che chiedono 20 milioni di euro. Poi, Lucas Vazquez del Real Madrid, che resta però un’ipotesi molto costosa mentre con il Sochaux, invece, l’Inter sta chiudendo l’intesa per il classe 2002 Lucien Agoumé.