Dzeko-Inter atto finale. I nerazzurri non lasciano nulla di intentato e anche se da Roma filtra ottimismo per il proseguimento della permanenza del bosniaco in Capitale dopo i tentennamenti nerazzurri e le ottime prove sul campo dell'attaccante. Così, ad inizio settimana un nuovo confronto sembra essere alle porte: l'Inter parla con l'agente dell'ex City con cui ha già una intesa di massima soprattutto per capire le intenzioni del club capitolino che non si smuove dalla richiesta di 20 milioni di euro ma soprattutto non ha intenzione di cedere Dzeko prima di acquistarne il sostituto.

Il gap economico, Inter a 15 Roma a 20 milioni

Il punto è che Antonio Conte non può più aspettare anche se la trattativa resta complicata perché, al momento, manca ancora l'accordo tra le società con la Roma che non si smuove dalla richiesta di 20 milioni di euro, mentre Marotta è salito da 12 a 15. Una situazione ancora tutta da decifrare e anche Dzeko vuole capire al più presto il suo futuro, con il campionato oramai alle porte.

L'ultima idea giallorossa, Llorente

Se da un lato Dzeko ha l'intesa con l'Inter e sa di avere l'assoluto gradimento di Conte che gli riserverebbe un ruolo da titolare all'interno dello scacchiere offensivo, c'è da trovare il grimaldello che permetta alla Roma di lasciarlo andare e giocarsi il campionato con altri attaccanti. I giallorossi, prima di dare l'ok al trasferimento, devono trovare il sostituto e la cosa sta andando per le lunghe. Lo spagnolo ex Juventus, Llorente è l'ultima idea, ma ancora la fumata bianca è lontana con Silvano Martina che in queste ore sta proprio capendo il futuro del suo assistito.

Higuain oramai perso

Tramontata invece la pista che porta ad Higuain. L'argentino ha rifiutato per la seconda volta l'ipotesi  Roma convinto di potersi giocare le proprie carte con Maurizio Sarri in bianconero dove però non partirà tra i titolari. Con l'imminente cessione di Mandzukic e Dybala sul mercato, il Pipita sta giocando d'azzardo puntando tutto sulla propria voglia di riscatto.