C'è ancora spazio per Luciano Spalletti all'Inter. L'ombra di Antonio Conte si sembra essere allontanata in questi ultimi giorni. Dopo le notizie di un primo importante contatto tra l'ex Chelsea e il neo ad nerazzurro Marotta (di cui si sarebbe anche discusso di cifre), è ritornato il silenzio sulla trattativa. Con l'ultima novità che riguarda il Bayern Monaco, interessato al tecnico italiano per il dopo Niko Kovac. Per questo, il futuro dell'ex ct azzurro potrebbe essere verso la Bundesliga.

Il dato di fatto è che il club bavarese è deluso dal lavoro di Niko Kovac soprattutto in Champions League,  visto che comunque sta arrivando l'ennesima Bundesliga, non senza un avvio stentato e un anno comunque difficile. Il Bayern si sta guardando in giro e al momento starebbe seriamente pensando di cambiare allenatore pronto a presentare un'offerta più che interessante – soprattutto dal punto di vista economico – a Conte.

Offerta Bayern, addio Kovac

Fosse vero, si allontanerebbero in un solo colpo le due piste che riporterebbero Conte in Italia, Roma e Inter. I due club, che sarebbero comunque disposti a coprire d'oro il tecnico per sostituire Ranieri e Spalletti, non potrebbero reggere il confronto con i soldi messi sul campo da parte dei tedeschi. L'Inter sembrava in vantaggio sulla Roma, l'offerta da 10 milioni di euro lordi l'anno sembrava un buon viatico per trovare l'accordo.

Il dietrofront dell'Inter e il timore della Roma

Poi, le parole di Marotta che ha elogiato Spalletti, che ha ancora due anni di contratto ed è un allenatore che, malgrado tutto, "centra gli obiettivi richiesti". A Roma, Pallotta non sa ancora che linea seguire: Conte piace ma il club non si è mai sbilanciato e per questo è in netto ritardo rispetto alla concorrenza di mercato.

Perché Conte potrebbe andare in Bundesliga

Tutto ciò spiana la strada verso la Germania: per Conte sarebbe la seconda avventura in un campionato estero dopo quella in Inghilterra a Londra. Dove ha vinto il primo anno il campionato ma ha fallito in Champions. Obiettivo che per i bavaresi conta di più di qualsiasi Bundesliga.