L'Atalanta pensa in grande per affrontare al meglio la prossima Champions League alla quale si è meritatamente qualificata con un terzo posto d'antologia in campionato, alle spalle delle sole Juventus e Napoli. Mister Gasperini ha deciso di restare a Bergamo, il progetto tecnico continua con il presidente Percassi che ha dato continuità alle parole con i fatti nel calciomercato estivo.

Non sono partiti i big, come aveva chiesto l'allenatore, come Zapata, Ilicic, Gomez e stanno arrivando i rinforzi. Primo è stato Muriel, attraverso il Siviglia dopo l'ottima e convincente parentesi in prestito alla Fiorentina. Adesso si punta a Joao Pedro del Cagliari, altro rinforzo individuato per la trequarti della nuova Dea.

I rinforzi della Dea

L'idea di fondo di Gasperini è rinforzare la squadra dalla cintola in su, con un ulteriore inserimento di qualità come il giocatore del Cagliari che appare vicinissimo. Se l’acquisto di Luis Muriel è già realtà da diversi giorni, all’asso colombiano potrebbe presto unirsi anche un altro giocatore che conosce benissimo la nostra Serie A

Chi è Joao Pedro

Joao Pedro è un veterano del nostro campionato e ha dimostrato di saper rendere con prestazioni sempre di qualità. Classe 1992, è approdato per la prima volta in Serie A nel 2010 quando fu il Palermo a scommettere su di lui per poi approdare al Cagliari squadra con la quale in cinque stagioni (una di Serie B) ha totalizzato 153 presenze condite da 38 goal.

Quanto costa Joao Pedro

Joao Pedro andrebbe a dare maggior qualità sulla trequarti bergamasca, garantendo qualità ed esperienza. Atalanta e Cagliari stanno trattando sul cartellino che i sardi valutano 10-12 milioni. La soluzione, che sembra soddisfare tutte le parti è quella della cessione a titolo definitivo con una spesa della Dea attorno agli 8 milioni di euro più il cartellino di Federico Mattiello, in prestito all'Atalanta dal Bologna.